Dove pubblicare nuovi articoli? Su PubblicareArticoli.it

Su PubblicareArticoli.it puoi pubblicare i tuoi articoli gratuitamente, purché siano inediti e mai inferiori a 200 parole.
Perché è importante rispettare questa regola? Perchè fare article marketing su siti scadenti con contenuti brevi e duplicati e con pagine piene di pubblicità, non ti porta alcun beneficio in termini promozionali anzi danneggia l'immagine dei siti che promuovi. I siti di article marketing di qualità sono pochi, mentre le directory piene di spam sono ovunque e anche se ti permettono di pubblicare in pochi secondi e senza contenuti i tuoi link, serviranno a ben poco, ogni bravo SEO lo sa! Su PubblicareArticoli.it vengono pubblicati in home gli ultimi 20 articoli inseriti compatibili con le linee guida del nostro regolamento, questo significa che tutti gli articoli approvati saranno pubblicati per esteso in prima pagina insieme ai vostri link, mentre gli
articoli inferiori a 200 parole o già presenti su altri siti e dunque duplicati, verranno eliminati.

Il backup online contro i ricatti digitali

Categoria: Web e Social Pubblicato 22 Dicembre 2016
Visite: 379

Ricorrere al backup online permette di proteggersi dai ricatti legati agli attacchi ransomware.

backup online cloud

Evitare di essere vittima di estorsioni. Si, anche questo è uno dei vantaggi di un buon backup online. Il segreto sta nella possibilità di recuperare una copia di qualsiasi file salvato. Molti faranno notare che questa è la funzione più basilare dei sistemi di back up, quindi procediamo per gradi.

Ransomware: questi pericolosi sconosciuti

Forse non tutti hanno dimestichezza con il termine ransomware: si tratta di un tipo di malware (o software malevolo) pensato per “sequestrare” i file dei dispositivi che infetta. Quello che questi sistemi fanno è criptare l’accesso ai file, costringendo le vittime a pagare per avere il codice di sblocco di tali file (ma spesso accade che, anche dopo il pagamento, i file restano bloccati).

La procedura di infezione è la stessa dei classi malware (via download o attraverso falle del servizio di rete) e il danno maggiore è dato dalla spesa per il recupero dei dati, oltre che dalla cattiva reputazione in termini di sicurezza.

Il ruolo del backup online

Un importante cartella con i documenti di un cliente è resa inutilizzabile da un ransomware e le uniche alternative possibili sono pagare una cifra salatissima, che non potrebbe comunque essere sufficiente, oppure… recuperare la copia creata tramite il backup online.

Ecco quindi come si spiega la capacità di questi sistemi nell’evitarci di cadere in pericolose estorsioni: il file potrà anche essere bloccato, ma dal momento che ne esiste una copia su cloud, il contenuto è facilmente recuperabile e la copia criptata può essere rimossa insieme al ransomware.

Il backup da solo basta?

La risposta, purtroppo, è no. Salvare i vostri file e dati su un cloud non è l’unica misura necessaria: dovrete assicurarvi che la piattaforma utilizzata sia sicura (per evitare che i dati vengano presi direttamente da lì) e capace di gestire il vostro database.

Quindi, quando scegliete un servizio di backup online, assicuratevi che:

  • Il datacenter utilizzato sia vicino all’azienda e difficile da penetrare.
  • Il processo di backup sia verificato e controllato.
  • L’interfaccia per il recupero dei file si di facile utilizzo e permetta di disporre dei documenti in tempi brevi.