Dove pubblicare nuovi articoli? Su PubblicareArticoli.it

Stai cercando un sito che ti permetta di fare gratuitamente Article Marketing di qualità con contenuti inediti? PubblicareArticoli.it diventerà uno dei tuoi strumenti preferiti su cui contare per promuovere le attività dei tuoi clienti o la tua!
Ricorda, gli articoli che invierai non dovranno essere mai pubblicati su altri siti e non dovranno mai essere inferiori a 400 parole.

Perché i gadget pubblicitari sono uno strumento che funziona ancora

Categoria: Ufficio Pubblicato 29 Novembre 2017
Visite: 237

I gadget pubblicitari sono ancora in grado di aiutare le persone a ricordare il brand e hanno un ROI piuttosto alto.

Questa potrà anche essere l’era dei social media e del marketing digitale, ma guai a dare per morti gli strumenti fisici come i gadget pubblicitari. Il motivo? Secondo uno studio condotto da BPMA, l’associazione dei merchandiser promozionali britannici, gli articoli promozionali continuano a dare ottimi risultati in termini di brand awarness e vendite.

La ricerca, che ha coinvolto 15 mila persone che hanno ricevuto un gadget, ha indicato che:

-->Il 66% ricorda il brand anche dopo 12 mesi

-->il 79% si è detto disposto a trattare nuovamente con l’azienda

-->l’87% ha tenuto il gadget per più di un anno

-->il 56% ha ammesso che il regalo ha influito sulla percezione del brand

-->il 94% afferma di non essersi mai scordato l’azienda o il prodotto

Come reagiscono le persone ai gadget pubblicitari?

Una caratteristica strabiliante dei regali aziendali è la loro capacità di cambiare le abitudini dei consumatori. Molte persone si sono dette disposte a provare una nuova marca per ricevere un articolo gratis. Anche il tempo di utilizzo è cambiato, diventando molto più ampio.

Infine, se ritenuti utili, convenienti e rilevanti, i gadget vengono considerati un vero e proprio fattore nel processo di acquisto di altri prodotti correlati.

Quali sono i prodotti più popolari?

Il risultato non sorprenderà: i gadget più in voga sono le penne USB, preferite dal 21% degli intervistati. Seguono poi i prodotti elettronici, quelli per la scrittura e le tazze. Tutto materiale per l’ufficio, insomma, anche se l’abbigliamento sta facendo registrare una notevole crescita.