Dove pubblicare nuovi articoli? Su PubblicareArticoli.it

Stai cercando un sito che ti permetta di fare gratuitamente Article Marketing di qualità con contenuti inediti? PubblicareArticoli.it diventerà uno dei tuoi strumenti preferiti su cui contare per promuovere le attività dei tuoi clienti o la tua!
Ricorda, gli articoli che invierai non dovranno essere mai pubblicati su altri siti e non dovranno mai essere inferiori a 400 parole.

La formazione medica tra normative e deontologia

Categoria: Medicina e Salute Pubblicato 18 Ottobre 2016
Visite: 510

L’aggiornamento costante del personale medico, gestito tramite corsi di formazione ed eventi formativi erogati da provider ECM, rappresenta un obbligo rivolto a tutti i professionisti del settore sanità, siano essi dipendenti o liberi professionisti, ed è vincolato da una doppia prescrizione di carattere normativo ma anche deontologico.

Alcune precisazioni

Quando si parla di personale medico non si fa riferimento esclusivo ai medici bensì a tutte le figure professionali chiamate, a vario titolo e con differenti mansioni, a operare per la cura dei pazienti. L’ECM (Educazione Continua in Medicina) interessa tanto i medici quanto psicologi, fisioterapisti, infermieri, tecnici, ecc.

I provider ECM sono realtà pubbliche o private di vario genere, autorizzati e riconosciuti dall’Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) a operare nel settore formazione sanitaria e a riconoscere l’accreditamento di punti formativi ai partecipanti.

La legge italiana

A partire dal 2002, un accordo tra Stato e singole regioni ha portato alla nascita di un programma nazionale di attività per la formazione del personale medico-sanitario. Ogni anno, i professionisti sono chiamati a maturare un certo numero di crediti formativi, distribuiti secondo una pianificazione pluriennale. In relazione al triennio 2014-16 (e allo stesso modo per il seguente, 2017-19) è previsto l’obbligo da parte degli operatori del comparto di acquisire 150 crediti, di cui non meno di 25 e non più di 75 per ogni singolo anno.

La deontologia medica

Secondo l’art. 19 del codice deontologico per le professioni mediche, i professionisti sono chiamati ad ottemperare alla necessità di mantenersi aggiornati su procedure, tecnologie e pratiche mediche, così da garantire costantemente una cura del paziente ottimale in relazione all’avanzamento tecnologico raggiunto. Il codice deontologico ha a tutti gli effetti validità legale e, per tale ragione, sottopone il personale a un doppio obbligo (l’alto è quello della legge nazionale) in relazione all’imposizione di assicurare aggiornamento e formazione continuativi nel corso della propria carriera.