Bormioli Rocco: tappi e vasi per conserve «Quattro Stagioni»

Categoria: Cucina Pubblicato 13 Gennaio 2016
Visite: 672

Anche se oggi la maggior parte di noi è abituata a comprare al supermercato o nei negozi di alimentari tutti i cibi per il consumo domestico, o quasi, non certo pochi dei nostri nonni (e forse anche dei nostri genitori) erano soliti godere dei frutti della terra: verdure di stagione, frutti appena colti dall’albero, prodotti del sottobosco da raccogliere nei dintorni di casa…


Vasi BormioliIn effetti, soprattutto durante la stagione estiva l’abbondanza di questi cibi è talmente grande da rendere impossibile consumarli tutti in un solo momento – e anche poco saggio perché, oltre a rischiare un’indigestione, c’è la possibilità anche di conservarli per un secondo tempo.


In che modo? Semplice, preparando delle conserve fatte in casa. Ad esempio si possono far scottare i funghi in acqua e aceto, per poi conservarli sott’olio; si possono trasformare i cetrioli in sott’aceti, gli agrumi in marmellate e la frutta in confetture, e in tutto ciò non ci sono limiti alla fantasia!


Occorre però usare gli strumenti giusti per la conservazione, e quegli strumenti corrispondono senz’altro alla gamma di tappi e di vasi Bormioli Rocco «Quattro Stagioni», marchio noto a chi è solito dedicarsi alla preparazione di tali ricette.


La completezza della gamma di contenitori per conserve Quattro Stagioni, unitamente alla ricercatezza dei materiali e alla perfetta tenuta delle capsule, fanno di questi prodotti vetrari una scelta affidabile per gli appassionati di cucina che esigono la massima qualità.