Dove pubblicare nuovi articoli? Su PubblicareArticoli.it

Stai cercando un sito che ti permetta di fare gratuitamente Article Marketing di qualità con contenuti inediti? PubblicareArticoli.it diventerà uno dei tuoi strumenti preferiti su cui contare per promuovere le attività dei tuoi clienti o la tua!
Ricorda, gli articoli che invierai non dovranno essere mai pubblicati su altri siti e non dovranno mai essere inferiori a 400 parole.

I deodoranti per ambienti, “tocco finale” per le toilette ben gestite

Categoria: Casa Pubblicato 29 Marzo 2016
Visite: 543

Gli odori sgradevoli nelle toilette possono rappresentare un problema serio per chi gestisce questi ambienti, dalle imprese di pulizie ai proprietari di bar, ristoranti e altre attività di tipo commerciale.


Date le funzioni fisiologiche che si espletano nei bagni è inevitabile che qui vengano generati degli odori fastidiosi, ma se da questo punto di vista non si può fare niente, molto al contrario è influenzato da come e quando vengono svolte le pulizie.

Bagno pubblico
La frequenza degli interventi da parte del personale addetto alla manutenzione del bagno e il tipo di prodotti utilizzati per la pulizia e l’igienizzazione sono fondamentali per tenere sotto controllo le manifestazioni odorose meno gradevoli.


Ma occorre considerare anche altri fattori. Ad esempio, forse non tutti sanno che un’aria pesante all’interno dei servizi igienici è anche fortemente influenzata dal grado di umidità e dalle temperature: all’aumentare di questi due parametri, è inevitabile che aumentino in proporzione anche gli odori. Così, è necessario tenere il riscaldamento invernale al minimo e installare deumidificatori che permettano all’aria di rimanere più secca. E, sempre a proposito di aria, occorre anche cambiarla almeno 3-4 volte al giorno se il bagno è provvisto di finestre!


Il tocco finale è rappresentato dai deodoranti per ambienti, che aggiungono una delicata nota di fragranza al bagno. Ma attenzione a non usarli come sostitutivi della pulizia e del ricambio d’aria, altrimenti la situazione non farà altro che peggiorare!