Dove pubblicare nuovi articoli? Su PubblicareArticoli.it

Su PubblicareArticoli.it puoi pubblicare i tuoi articoli gratuitamente, purché siano inediti e mai inferiori a 200 parole.
Perché è importante rispettare questa regola? Perchè fare article marketing su siti scadenti con contenuti brevi e duplicati e con pagine piene di pubblicità, non ti porta alcun beneficio in termini promozionali anzi danneggia l'immagine dei siti che promuovi. I siti di article marketing di qualità sono pochi, mentre le directory piene di spam sono ovunque e anche se ti permettono di pubblicare in pochi secondi e senza contenuti i tuoi link, serviranno a ben poco, ogni bravo SEO lo sa! Su PubblicareArticoli.it vengono pubblicati in home gli ultimi 20 articoli inseriti compatibili con le linee guida del nostro regolamento, questo significa che tutti gli articoli approvati saranno pubblicati per esteso in prima pagina insieme ai vostri link, mentre gli
articoli inferiori a 200 parole o già presenti su altri siti e dunque duplicati, verranno eliminati.

Cerchi lame per le tue presse piegatrici? Ecco come sceglierle

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Industria
Pubblicato 10 Settembre 2018
Visite: 6

La piegatura secondo geometrie e forme precise della lamiera metallica può essere effettuata in modo rapido ed efficiente per mezzo delle presse piegatrici, macchine utensili molto diffuse in ambito industriale. Come per l’appunto si desume dal nome, questi macchinari effettuano la piegatura del laminato metallico piano applicandovi una pressione molto elevata.

Utensili per pressa piegatriceLa lavorazione, nello specifico, avviene in questo modo: la lamiera viene appoggiata su una matrice o stampo, che può essere considerata come la “base” della piegatura; il foglio o la lastra di metallo si trovano frapposti fra di essa e un punzone, che cala imprimendo una deformazione definitiva sul materiale.

Oltre alla piegatura del metallo, le presse piegatrici possono effettuarne anche il taglio; in questo caso, invece di un punzone dai bordi più o meno smussati, viene applicata sulla macchina utensile una lama che presenta un tagliente affilato (o più d’uno). Per mezzo delle notevoli forze generate dalla macchina, la lama penetra all’interno del laminato metallico effettuandone il taglio in modo preciso.

È necessario che le lame usate nelle presse piegatrici siano sempre mantenute in condizioni ottimali di funzionamento, per mezzo di interventi di affilatura periodici, ma facendo un passo a monte occorre innanzitutto scegliere utensili che siano prodotti con materiali ad alta resistenza nei confronti dell’usura e delle sollecitazioni di tipo meccanico: solo così la produzione in serie di componenti di metallo potrà essere rapida, precisa e conforme alle aspettative.

 

Avvocati: come ottenere nuovi assistiti senza l’uso del web

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Lavoro
Pubblicato 10 Settembre 2018
Visite: 8

Come facevano i vecchi avvocati ad ottenere innumerevoli clienti senza il fondamentale ausilio del web? Queste è una delle domande che si pongono le giovani promesse della Giurisprudenza. Attualmente, infatti, la competizione si è fatta molto più efferata soprattutto a causa del web e della grande concorrenza che si muove in Rete. Ebbene, se desiderate diventare o perlomeno aspirare ad essere il miglior avvocato penalista Roma o qualsiasi altra città del nostro Paese, leggete i nostri consigli un po’ più retrò e che non considerano per nulla l’avvento di Internet.

1. Curate i biglietti da visita

Il biglietto da visita ha il compito di far pubblicità ad un professionista, in modo immediato e pratico. Per questa ragione va curato in ogni dettaglio. Scegliete un font elegante e non banale come Arial e Times New Roman. Siate precisi ed esaustivi, inserite tutti i vostri recapiti come numero di telefono, indirizzo fisico, indirizzo email ed anche sito web. Per un prodotto più completo, potete anche inserire il link del vostro sito personale, al fine di dare ai vostri clienti la possibilità di saperne di più su di voi. Scegliete la carta apposita e curatene l’estetica, per un biglietto da visita valido e professionale.

2. Curate la vostra immagine

Chi andrebbe da un avvocato che l’estate si presenta in studio in bermuda e sandali di legno? Probabilmente nessuno. Il legale è una figura autorevole, che si mostra davanti ad altrettante figure che rappresentano la giustizia e lo Stato, per cui non possono trascurare la propria immagine. Vestite sempre in modo elegante curando ogni elemento di voi stessi. Usate sempre giacca e pantaloni se siete uomini ed un tailleur se siete donne. Curate capelli, trucco e barba, al fine di evitare di apparire davvero trasandati.

3. Curate lo studio

Anche lo studio deve essere ordinato, elegante e pulito. D’altronde è il luogo dove accoglierete i vostri clienti, per cui necessita di cure e dettagli. Anche perché, si dà il caso che lo studio legale rappresenta e richiama in tutte le sue forme il carattere dell’avvocato presente: per questo dovrà essere curato in ogni suo particolare. Inserite dei quadri, delle poltrone, dei tavolini qua e là e cercate di renderlo accogliente, rilassante ma al contempo impeccabile.

4. Siate socievoli

Per ottenere nuovi clienti è necessario anche ampliare le proprie conoscenze. Siate il più possibile socievoli con chi vi sta intorno, cercate di parlare con tutti sia che vi troviate ad un bar a prendere un caffè che in un luogo più formale. Solo così riuscirete a farvi conoscere e a sponsorizzare in modo discreto ed efficace la vostra attività.

 

5 alimenti da mangiare per evitare problemi seri ai denti

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Dieta e salute
Pubblicato 24 Agosto 2018
Visite: 14

Avere denti più sani non dipende solo dalla cura che mettiamo nel lavarli ma anche dal cibo che ingeriamo praticamente ogni giorno. Sì perché la bellezza della propria dentatura passa per prima cosa dall’alimentazione. Esistono, infatti, alimenti più o meno indicati in grado di salvaguardare la bianchezza dello smalto e la salute del proprio sorriso. Ebbene, ma quali sono questi cibi che vi faranno letteralmente dire addio al vostro dentista Maglie, Roma e così via? Eccone alcuni.

1. Mandorle

Le mandorle sono un alimento molto utile poiché rafforzano i denti e aiutano a proteggere lo smalto. Questo perché sono ricche di calcio, zinco e potassio, delle sostanze estremamente rinforzanti e perfette se si hanno denti deboli o comunque fin troppo poco sani.

2. Carote

Le carote, oltre ad essere un ortaggio utile per la pelle poiché ricco di betacarotene, può servire anche e soprattutto per mantenere i denti puliti. Non ci credete? Eppure è così. Consumare carote crude aiuta ad aumentare la produzione di saliva e soprattutto ad eliminare le scorie o i residui di cibo presenti tra un dente e l’altro o a ridosso delle gengive.

3. Fragole per lo sbiancamento

Le fragole sono un frutto utile per sbiancare i denti poiché detengono molteplici proprietà astringenti. Per questo motivo sono conosciute come un rimedio della nonna antichissimo e utile per avere denti più bianchi e sani. Vi consigliamo di mangiare le fragole sia dopo un pasto che dopo aver bevuto un caffè, in quanto permettono di eliminare le macchie scure in davvero brevissimo tempo.

4. Cipolle contro le carie

Mangiare le cipolle può non essere piacevole, e lo sappiamo. Tuttavia aiutano seriamente a contrastare la fuoriuscita carie. Il motivo? Le cipolle sono antinfiammatorie, disinfettanti ma soprattutto antibatteriche. Ciò significa che aiutano davvero concretamente a proteggere la salute di un dente, a renderlo più forte e sicuramente molto più sano. Anche se a discapito dell’alito!

5. Mangiate l’uvetta

L’uvetta può essere considerato un ottimo spuntino, soprattutto quando si ha fame di dolci. Questo perché masticando i chicchi di uvetta si è in grado di saziare il proprio senso di fame ingerendo comunque un alimento dolce ma composto da zuccheri prettamente naturali. Tra le altre cose, l’uvetta è un tipo di frutta davvero ricco di proprietà nutritive e sostanze naturali, ideale da consumare anche a colazione o nel momento in cui si intraprendono diete ferree.

 

Difendersi dalle truffe online con l’aiuto del detective privato

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Sicurezza
Pubblicato 24 Agosto 2018
Visite: 11

Fare shopping online è comodo, pratico e veloce; i vantaggi della tecnologia, e della rete in particolare, sono ormai noti ma, se non utilizzato con criterio, il web può diventare una trappola, un luogo insidioso a causa di fenomeni criminali quali truffe online, phishing e furti d'identità. “Secondo l’Eurostat – si legge in un articolo del Corriere della Sera - il 69% degli utenti europei si sente a suo agio con lo shopping online ma la sicurezza negli acquisti è ancora un tema sensibile. La rete può risolvere molti problemi, ma rappresenta anche un rischio anche per i più esperti di shopping con un click. Secondo le stime del Network europeo dei centri di consumo, nel 2014 il 12% degli utenti internet è stato vittima di frodi e l’8% ha subito un furto di identità, una delle frodi più pericolose”.

Cosa fare se si è vittime del cybercrimine?

Denunciare l’accaduto alla polizia postale; comunicare quanto successo alla propria banca e controllare il conto corrente; bloccare conti e cambiare password se si ha anche solo il sospetto di essere vittime di un furto d’identità.

E l’investigatore privato Roma cosa può fare in questi casi?

Per chi è stato vittima di furti d’identità o truffe online, l’agenzia investigativa Roma Argo mette a disposizione un team di esperti, sia tecnici che legali, capaci di individuare i responsabili dell’illecito e raccogliere prove utili in sede giudiziaria. Il team per la cyber-security Argo è in grado di analizzare e bonificare il sistema oggetto dell’attacco e supportare la vittima in tutte le fasi dell’indagine.L'investigatore privato Roma Argo2001New è competente in materia di truffe informatiche e può aiutarti a recuperare il denaro perduto. <<Per saperne di più>>

10 consigli per difendersi dalle truffe online

Ed ecco, infine, 10 consigli per evitare di incappare nella rete dei cybercriminali:

  1. preferire siti ufficiali, certificati o notoriamente affidabili; diffidare di siti che non riportano l’indicazione della partita iva, i dati di contatto del venditore, termini e condizioni per l’acquisto;
  2. verificare che il portale sia dotato del protocollo a tutela dell’utente https e che l’indirizzo non sia scorretto o abbreviato;
  3. verificare l’esistenza di una pagina social network attiva e popolata di recensioni e/o richieste degli utenti;
  4. verificare le foto a corredo del prodotto: diffidare se sono di scarsa qualità ma anche se il testo dell’annuncio è troppo breve, mal scritto e fornisce informazioni poco chiare;
  5. prima dell’acquisto, effettuare una ricerca su un motore di ricerca per individuare eventuali commenti e feedback di utenti insoddisfatti o, peggio, truffati;
  6. diffidare di prezzi del tutto fuori mercato e di offerte eccessivamente convenienti;
  7. per il pagamento, utilizzare carte di credito ricaricabili, prepagate o pagamento al contrassegno;
  8. non fidarsi degli sms o della email che invitano a cliccare su un link e ad inserire password, dati di accesso ad un conto corrente, numero di carta di credito con scopi illegali (cosiddetto phishing);
  9. utilizzare le App ufficiali dei negozi online per completare l’acquisto;
  10. utilizzare software e browser aggiornati e un sistema antivirus a protezione del pc.

Fonti: "Difenditi dalle truffe online" "Guida sicura agli acquisti online della Polizia postale"

 

Investire nell’investigatore: i dubbi delle aziende

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Business
Pubblicato 24 Agosto 2018
Visite: 12

Assenteismo, abuso dei permessi 104, furto in azienda, infedeltà di dipendenti e soci, concorrenza sleale, utilizzo non autorizzato del marchio; sono solo alcune delle circostanze in cui un imprenditore, un manager o un HR possono incappare nei rispettivi ruoli di responsabilità. Come gestire, quindi, queste scomode e complesse situazioni? Se partiamo dal presupposto che ognuno di questi comportamenti genera un danno economico e d’immagine – in molti casi precisamente stimabile - l’azienda può, di contro, tutelarsi investendo in professionalità, con un ritorno – inestimabile in questo caso – in termini di sicurezza e produttività. In che modo? Rivolgendosi ad un team multidisciplinare di esperti, capaci di gestire, affrontare e dare risposte. Ma quali sono i dubbi più frequenti che imprenditori, manager e HR hanno nel chiedere aiuto ad un investigatore privato Roma? Perché far seguire un dipendente o un socio? Le ragioni possono essere diverse. Nel caso del dipendente, perché, ad esempio, il datore di lavoro ha il grave sospetto che si assenti simulando la malattia, oppure abusando delle ore o dei giorni di permesso previsti dalla legge 104/1992 per scopi personali, anziché utilizzarle per prestare assistenza al familiare invalido. In sostanza, perché ha il dubbio che il dipendente stia venendo meno al rapporto fiduciario che è alla base del rapporto lavorativo. Nel caso del socio, per verificare la lealtà e l’affidabilità delle persone con le quali si è avviata un’attività imprenditoriale. E’ legale far seguire un dipendente o un socio? Si, purché l’azienda incarichi un investigatore privato titolare di licenza regolarmente rilasciata dalla Prefettura, come stabilito dal Testo Unico delle Leggi in materia di Pubblica Sicurezza (articolo 134). L'investigatore privato può, infatti, effettuare pedinamenti, anche a mezzo di rilevazioni elettroniche con apparecchiature GPS (secondo quanto previsto dalla recente giurisprudenza). Perché scegliere un’agenzia investigativa multidisciplinare? Nel corso degli anni, il mercato ha subito un’evoluzione dal punto di vista dell’organizzazione e della qualità del lavoro. Un tempo l’investigatore era un factotum, cioè un libero professionista che si occupava di tutto ciò che riguardava un’indagine. Con gli anni si è andato, però, delineando un modo più efficiente ed efficace di fare investigazioni e sono nate società composte da una pluralità di specialisti che operano, invece, in un’ottica multidisciplinare, assicurando competenze tecniche specifiche e sempre aggiornate. Quanto dura, in genere, l’attività investigativa? Il tempo varia a seconda del caso e della sua complessità ma, mediamente, da una a due settimane. Ad un’azienda conviene investire in un’indagine investigativa? Sì, perché il costo dell’indagine è solo una percentuale minima rispetto alle perdite generate dal problema. Facciamo un esempio: l’impatto economico delle assenze dei dipendenti è notevole secondo i dati del Barometro Europeo sull’Assenteismo (indagine realizzata da Ayming, gruppo internazionale di consulenza sulle business performance); un punto percentuale del tasso di assenteismo, dicono le stime, genera un costo che varia dallo 0,3% all’1,87% del totale della retribuzione dei collaboratori. Ma “l’assenteismo – si legge nella ricerca – ha anche dei costi indiretti che riguardano un peggioramento nella qualità del lavoro (che, ove possibile, deve essere svolto da un sostituto), l’interruzione della routine (specie in caso di interdipendenza dei compiti) e l’insoddisfazione da parte di chi deve sostituire un collega assente”. Che prove servono e come è possibile utilizzarle?

  • La tipologia di prove dipende dal tipo di investigazione ma, in ogni caso, a conclusione del lavoro viene redatto un report dettagliato dell’indagine svolta composto dal materiale video/fotografico/audio, dalle prove informatiche, documentali, visure, ecc.. ; tutto il materiale raccolto va a formare il dossier investigativo. Questo ha valore probatorio ed è, quindi, utilizzabile in sede giudiziaria; può, inoltre, essere accompagnato da testimonianze da parte degli stessi investigatori in fase processuale.
  • Secondo l’orientamento giurisprudenziale, il dossier investigativo non ha di per sé valore probatorio dei fatti che vengono narrati. I documenti formati dall’investigatore possono essere qualificati come “scritti provenienti da un terzo” e costituiscono una prova atipica che può, cioè, essere contestata dalla controparte. Ma la giurisprudenza, negli anni, ha ritenuto possibile integrare la prova con la testimonianza orale dello stesso investigatore. In altre parole, quest’ultimo potrà essere chiamato a confermare i fatti che ha visto coi propri occhi, così da avvalorare le dichiarazioni contenute nel report, rendendo “pienamente provati” i fatti documentati.

Cosa succede quando ho le prove?

  • Se, ad esempio, un dipendente si assenta dal lavoro ingiustificatamente o se abusa dei giorni e/o delle ore di permesso previsti dalla legge 104/1992 per scopi personali (anziché utilizzarli interamente per prestare assistenza al familiare invalido), può esser licenziato per giusta causa, senza quindi obbligo da parte del datore di dare congruo preavviso. Infatti, secondo l’art. 2119 del Codice Civile, le parti possano recedere dal contratto di lavoro a tempo indeterminato senza necessità di preavviso qualora si verifichi, appunto, una causa così grave da non consentire la prosecuzione, neanche provvisoria, del rapporto medesimo.
  • In caso di licenziamento per giusta causa, l’azienda rientra del danno economico provocato dal dipendente assenteista o che ha abusato della legge 104. Infine, l’azione portata avanti nei confronti del dipendente/socio infedele rappresenta un deterrente per gli altri dipendenti/soci, potenzialmente coinvolti nelle stesse problematiche.

Perché scegliere l’agenzia investigativa Roma Argo 2001 New?

  • Perché l’agenzia, oltre ad essere regolarmente autorizzata dalla Prefettura di Roma, ha ottenuto importanti certificazioni in materia di Gestione del Sistema di Qualità (ISO 9001) e di Gestione per la Sicurezza delle Informazioni in riferimento alla raccolta dei dati relativi alle attività investigative (ISO 27001);
  • perché è presente sul mercato dal 1989; quasi 30 anni di esperienza e di successi. Punti cardine della politica aziendale sono: la formazione continua di dipendenti e collaboratori, l’aggiornamento costante di soci e dirigenti sulle normative di settore, la selezione del personale tramite test attitudinali e, infine, linvestimento nel campo della ricerca, dello sviluppo e della strumentazione tecnologica;
  • perché L'investigatore privato Roma dell'agenzia investigativa Argo 2001 New dispone di un team di professionisti ed esperti in giurisprudenza, ingegneria informatica per la cyber security, tecnici per le bonifiche ambientali, dottori in psicologia, criminologi, biologi forensi. Si tratta, quindi, di un’agenzia che lavora con un approccio multidisciplinare.

 

Security Park Venezia

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Trasporti
Pubblicato 04 Luglio 2018
Visite: 24

Siamo in prima linea per la sicurezza dei vostri mezzi: infatti il nostro parcheggio è costantemente sorvegliato 24h/24h grazie alla presenza di un guardiano; quindi non c'è nulla di cui preoccuparsi: grazie a Security Park Venezia potrete lasciare la vostra auto senza pensieri!

I clienti di Security Park, parcheggio coperto aeroporto Venezia, possono usufruire dei cospicui servizi messi a loro disposizione come, ad esempio, il check completo a pneumatici e batteria, per avere la garanzia di ripartire in totale sicurezza e serenità, il facchinaggio dei bagagli, il lavaggio auto completo interno/esterno con protezione solare e lucidatura carrozzeria, il servizio di shuttle incluso ventiquattro ore su ventiquattro, l'assistenza all'imbarco: carico e scarico bagagli con possibilità di deposito, informazioni su imbarco e sbarco e pesatura bagagli, assistenza auto con officina meccanica convenzionata in caso di guasti o sinistri e sala d'attesa arredata con tv, divani e angolo caffè con possibilità di utilizzo della rete Wi-Fi.

Security Park è un parcheggio a pochi passi dall'aeroporto Internazionale Marco Polo di Venezia. Il parcheggio offre la possibilità di usufruire sia di parcheggi scoperti sia coperti, la sua posizione ravvicinata all'aeroporto lo rendono la soluzione ideale per chi cerca un parcheggio a pochi passi. In alternativa è possibile usufruire, in maniera totalmente gratuita, del servizio di transfer andata e ritorno, 24h/24h per le varie destinazioni: l'aeroporto stesso, il Porto Marittimo o la stazione ferroviaria di Mestre.

In caso di sinistri o guasti al mezzo siamo vicino ai nostri clienti e li assistiamo prontamente con gonfiaggio gomme e ricarica della batteria, in caso di problemi più gravi interverrà un'officina meccanica di fiducia convenzionata, per assicurare il pieno relax e controllo.

Security Park Venezia dispone di un capannone industriale dove ospita 80 parcheggi coperti, per tenere al coperto la propria auto dalle intemperie, e di un’ampia area asfaltata dove, invece, sono distribuiti i 250 posti scoperti.

Con il suo parcheggio coperto Aeroporto Venezia, Security Park offre ai propri clienti numerosi servizi esclusivi: il comodissimo facchinaggio dei bagagli, il lavaggio del proprio mezzo sia interno che esterno, la protezione solare e la lucidatura della carrozzeria; tutto questo unito alla nostra rapida assistenza in caso di guasti o sinistri con la nostra officina meccanica di fiducia convenzionata.

Durante la sosta, i nostri clienti possono sostare nella comoda sala d’attesa dotata di ogni comfort: divani, TV, angolo caffè, nonchè toilette e deposito bagagli. Inoltre l’intera superficie di Security Park, parcheggio coperto Aeroporto Venezia, è coperta dalla nostra rete Wi-Fi, alla quale è possibile accedere gratuitamente, per non rimanere mai lontani dal proprio lavoro o per sbrigare le ultime pratiche prima del vostro imbarco. Security Park Venezia offre la possibilità di trovare parcheggio a soli 5 minuti dall’aeroporto Internazionale Marco Polo unita a tutto il vantaggio dei prezzi low cost; è inoltre possibile fare su preventivo in tempo reale per sapere prima quanto spenderai e così evitare brutte sorprese al momento del pagamento!

Security Park, parcheggio coperto Aeroporto Venezia, è indice di qualità, di sicurezza e di tranquillità: il nostro parcheggio è costantemente sorvegliato e videosorvegliato giorno e notte, ventiquattro ore su ventiquattro.

Security Park Venezia è affianco dei propri clienti durante tutta la loro sosta e la sua adiacenza all’aeroporto lo rendono l’ideale per chi vuole trovare facilmente e in tutta comodità un posto auto all’aeroporto di Venezia.

 

Scale mobili: l’importanza della manutenzione

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Sicurezza
Pubblicato 03 Luglio 2018
Visite: 15

Qualche tempo fa in Cina si è verificato un incidente che ha viste coinvolte diverse persone che viaggiavano a bordo di una scala mobile nella metropolitana di Shanghai. Trascorse da poco le otto del mattino, e dunque in piena ora di punta, i passeggeri che si stavano lasciando trasportare come ogni giorno su una scala mobile all’interno della stazione di Jingansi sono caduti rovinosamente dopo che l’impianto ha invertito improvvisamente il senso di marcia.

Delle scale mobiliI soccorritori hanno trovato dinnanzi a sé diverse persone ferite, condotte poi in ospedale per accertamenti, anche se fortunatamente va detto che nessuna di loro ha riportato conseguenze serie né si è trovata in pericolo di vita. Questa notizia ci serve da spunto per sottolineare un aspetto davvero fondamentale quando si parla di impianti che nei luoghi pubblici sono deputati al trasporto delle persone: con la sicurezza non si scherza.

Ciò significa che occorre installare, prima di tutto, scale mobili di elevata qualità costruttiva e che siano dotate di tecnologie al passo coi tempi, oltre che naturalmente della marcatura CE; altrettanto importanti sono le attività di controllo periodico, poiché è solamente per mezzo di accurate manutenzioni che le scale mobili possono funzionare negli anni in modo sicuro e secondo gli standard previsti dal costruttore.

 

E‐Vai e Carlsberg Italia insieme per la mobilità responsabile

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Trasporti
Pubblicato 29 Giugno 2018
Visite: 21

Milano, 28 giugno – Carlsberg Italia, filiale italiana del terzo produttore mondiale di birra, ed E‐Vai Srl, il primo car sharing ecologico lombardo, hanno annunciato oggi un’intesa finalizzata alla promozione della mobilità responsabile, in collaborazione con Regione Lombardia, alla presenza dell’Assessore all’Ambiente e al Clima della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo. Carlsberg Italia implementa il proprio parco macchine con tre Renault Zoe elettriche che verranno utilizzate per il car pooling aziendale. Grazie alla collaborazione con E‐Vai, inoltre, l’Azienda ha installato nella propria sede di Lainate e nello storico Birrificio di Induno Olona (VA) due colonnine elettriche per la ricarica delle autovetture che saranno messe a disposizione anche di clienti, partner e visitatori. “In un momento storico come quello che stiamo vivendo, in cui consumiamo sempre più risorse per il nostro sostentamento, diventa sempre più essenziale operare scelte che riducano il nostro impatto ambientale a livello personale e, soprattutto, aziendale” afferma Alberto Frausin, Amministratore Delegato di Carlsberg Italia. “In linea con questo principio e con la strategia di sviluppo sostenibile Together Towards Zero, Carlsberg Italia sta migliorando le proprie performance in merito alle emissioni di Co2, spreco delle risorse idriche, consumo irresponsabile e sicurezza, peraltro rendicontate nel Bilancio di Sostenibilità 2017. Anche l’accordo con E‐Vai va in questa direzione: vogliamo lavorare sul nostro parco mezzi per operare una progressiva sostituzione con autovetture ecosostenibili e diminuire ancora di più l’impatto che i nostri trasporti hanno sull’ambiente”. “La partnership siglata con Carlsberg Italia dimostra come sia possibile introdurre anche nel mondo aziendale un modello di mobilità sostenibile e responsabile in grado di abbattere l’impatto ambientale delle attività produttive a favore di tutta la collettività” aggiunge Andrea Gibelli, Presidente di FNM. “Adottare un parco di vetture elettriche e condivise permette infatti di ridurre in modo notevole il numero di veicoli presenti in azienda sensibilizzando inoltre il personale su un utilizzo più responsabile dei mezzi di trasporto. Crediamo che la collaborazione presentata oggi possa rappresentare un modello virtuoso di organizzazione aziendale replicabile in molte altre realtà della nostra regione. Il nostro obiettivo, come Gruppo, è quello di mettere a disposizione tanto del trasporto privato quanto del mondo produttivo, soluzioni di mobilità sostenibili e alternativi all’utilizzo dei mezzi inquinanti.” “Si tratta di un’iniziativa interessante e nello stesso tempo di un ulteriore segnale che dimostra come anche nel sistema produttivo della nostra Regione si continui ad andare nella direzione di una attenzione all’ambiente sempre più marcata. Siamo chiamati a orientarci verso comportamenti virtuosi e a un nuovo stile di vita sostenibile se vogliamo provare a invertire la rotta. Questo connubio tra un’azienda importante come Carlsberg Italia ed E‐Vai con i suoi servizi di mobilità elettrica è un passo per favorire la diffusione di sistemi di trasporto a basso impatto ambientale. Regione Lombardia non può che guardare con favore a questi progetti” è il commento dell’Assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo. Carlsberg Italia è attiva da anni sul fronte mobilità, promuovendo il concetto di guida sicura e consumo responsabile. In particolare, nelle giornate aperte del Birrificio di Induno Olona, i visitatori hanno la possibilità di provare i beer goggle, degli speciali occhiali “virtuali” in grado di mostrare come lo stato di ebrezza incida sulle abilità motorie e spaziali. Anche in occasione dell’annuncio dell’accordo è stato realizzato un piccolo percorso con i beer goggle per sensibilizzare il pubblico presente su un tema di cruciale importanza.

 

Interfoni moto: prodotti di qualità per viaggiare in compagnia!

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Turismo
Pubblicato 15 Giugno 2018
Visite: 23

Pratici e alla portata di tutti gli interfoni moto sono oggetti indispensabili per chi vuole viaggiare in compagnia con estrema comodità. Comunicare ai compagni di viaggio una informazione di servizio (come mettere la benzina o fermarsi per sgranchirsi le gambe) o semplicemente condividere un panorama piacevole è importante per chi vuole viaggiare sereno. La praticità di utilizzo di questi modelli è notevole: con un piccolo investimento avete a disposizione un oggetto maneggevole e per niente ingombrante. Chiamate, radio, comando vocale, navigatore e tante altre funzioni. Con un unico oggetto potete fare tante cose utili. Tra le caratteristiche da considerare nella scelta di un interfono ci sono: tipologia di intercom, qualità dei materiali, accessori. Anche il design poiché molti oggetti di questo tipo sono esteticamente molto validi. Un confronto attento tra la qualità e il prezzo di vari modelli vi può aiutare a capire se state facendo la scelta giusta. Per gli interfoni moto potete arrivare a spendere anche 300 euro ma importante sono la qualità, l’affidabilità e la resistenza. Garanzia e certificazioni di conformità vanno verificati. Soprattutto consultate le recensioni online, utilissime per avere informazioni realistiche sui pregi e difetti del prodotto. Non esitate a fare domande o a chiedere pareri prima dell’acquisto definitivo.

 

Catene da neve: prezzi e modelli si trovano facilmente sul web!

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Tempo libero
Pubblicato 10 Giugno 2018
Visite: 26

Le catene da neve sono indispensabili per chi si sposta durante il periodo invernale in qualsiasi luogo. Nella scelta del modello più adatto è importante capire le esigenze per poi procedere ad un elenco dei modelli più interessanti. Occorre subito verificare degli aspetti primo fra tutti la compatibilità delle catene con la vostra auto. In genere i modelli sono universali ma non sempre è così. Inoltre il montaggio delle catene deve risultare molto semplice e immediato. Le catene devono essere solide e resistenti e al momento del montaggio molto tese e senza nodi. Potete seguire le istruzioni sul manuale in dotazione o chiedere consiglio a chi già lo fa da tempo. Online trovate molte recensioni utili e pareri di chi già le sua e può dirvi se sono valide o meno. Le catene da neve sono di vario tipo: a ragnatela, con anelli di ferro, tessili o composte. Al momento del montaggio indossate guanti e non indossate abiti eleganti che possono sporcarsi. Nella vostra valutazione considerate il peso, le dimensioni, il tipo di chiusura e la tipologia di catena (a tensionamento manuale o automatico). Catene da neve: prezzi e modelli li trovate sul web dove c’è solo l’imbarazzo della scelta! Prendetevi solo il tempo di decidere con calma.

 

Acquistare tutori sportivi a Parma su misura per le proprie esigenze

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Medicina e Salute
Pubblicato 05 Giugno 2018
Visite: 51

Praticare con regolarità un’attività fisica può essere un vero e proprio toccasana per la salute, ma il rovescio della medaglia è la possibilità di incappare in traumi o di essere soggetti a lesioni muscoloscheletriche (ad esempio da sovraccarico) che causano fastidio e dolore.

Tutore ginocchioUna parte del corpo che spesso tende a essere particolarmente colpita da problemi di questo tipo è il ginocchio, articolazione che viene notevolmente sollecitata praticando diverse attività sportive come la corsa, il calcetto o l’atletica, solo per citarne alcune. Inoltre, il ginocchio può essere esposto a traumi da caduta e da contatto.

Fra le problematiche più frequenti di questa articolazione ci sono le lesioni ai legamenti collaterali (sia mediale che laterale) e al legamento crociato anteriore, causati ad esempio da distorsioni.

Nei pazienti colpiti da tali eventi negativi può essere consigliato o necessario impiegare dei tutori che consentano di stabilizzare l’articolazione e di proteggerla da movimenti potenzialmente dannosi durante il periodo di riabilitazione; molto utili sono inoltre i tutori sportivi, che permettono di praticare la propria attività fisica aumentando la stabilità e proteggendo il ginocchio dall’iperestensione.

Dove trovare tutori sportivi a Parma in linea con le proprie esigenze fisiche? Ortopedia Scita è il punto di riferimento per l’acquisto di articoli sanitari di qualità selezionata, oltre che per la realizzazione di soluzioni ortopediche su misura. Per saperne di più: ortopediascita.it.

 

Agenzia Investigativa Roma

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Sicurezza
Pubblicato 24 Maggio 2018
Visite: 70

1) Licenza investigativa e certificazioni di qualità

Nel settore delle investigazioni è indispensabile affidarsi ad agenzie investigative autorizzate. L’abusivismo ha, infatti, gravemente danneggiato il settore, screditando la categoria e generando sfiducia negli utenti. Oltre ai danni causati da chi esercita abusivamente la professione, non sono da sottovalutare nemmeno quelli commessi da chi lavora in modo approssimativo e superficiale. Si tratta di agenzie che non hanno un team preparato, non investono in attrezzature tecnologiche né, tanto meno, nella formazione dei dipendenti. E’ importante che l’agenzia possa garantire qualità dei servizi tramite riconoscimenti e certificazioni.

2) Esperienza e serietà dell’azienda

E’ fondamentale affidarsi ad una agenzia investigativa Roma che sia sul mercato da diversi anni perché, spesso e volentieri, è l’esperienza sul campo a fare la differenza. Troppe sono le realtà che aprono i battenti e, nel giro di poco tempo, chiudono.

3) Multidisciplinarietà: investigatore tutto fare vs società di investigazioni e sicurezza

Nel corso degli anni, il mercato ha subito un’evoluzione dal punto di vista dell’organizzazione e della qualità del lavoro. Un tempo l’investigatore privato era un factotum, cioè un libero professionista che si occupava di tutto ciò che riguardava un’indagine. Con gli anni si è andato, però, delineando un modo più efficiente ed efficace di fare investigazioni e sono nate società composte da una pluralità di specialisti. E’, quindi, necessario distinguere la figura dell’investigatore privato/tutto fare dalle realtà aziendali che operano, invece, in un’ottica multidisciplinare.

Come risponde L'Agenzia Investigativa Roma Argo 2001 New alle sfide del settore?

1) L’agenzia, oltre ad essere regolarmente autorizzata dalla Prefettura di Roma, ha ottenuto importanti certificazioni in materia di Gestione del Sistema di Qualità (ISO 9001) e di Gestione per la Sicurezza delle Informazioni in riferimento alla raccolta dei dati relativi alle attività investigative (ISO 27001).

2) E’ presente sul mercato dal 1989; quasi 30 anni di esperienza e di successi. Punti cardine della politica aziendale sono: la formazione continua di dipendenti e collaboratori, l’aggiornamento costante di soci e dirigenti sulle normative di settore, la selezione del personale tramite test attitudinali e, infine, l’investimento nel campo della ricerca, dello sviluppo e della strumentazione tecnologica.

3) Argo 2001 New dispone di un team di professionisti ed esperti in giurisprudenza, ingegneria informatica per la cyber security, tecnici informatici per le bonifiche ambientali, psicologi, criminologi, biologi forensi, ecc. Si tratta, quindi, di un’agenzia che lavora con un approccio multidisciplinare.

ARGO2001NEW | INVESTIGAZIONI ROMA

 

Accedi o Registrati

Non verranno accettati articoli inferiori a 200 parole, o già pubblicati su altri siti.
Inviando questi dati autorizzi PubblicareArticoli.it al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.

Web Agency Paganelli

Il tuo sito non porta contatti? Il tuo ecommerce non vende? Il tuo blog è poco commentato? Volta pagina! La web agency Paganelli si occupa di realizzazione siti web , marketing mix e comunicazione per far decollare la tua impresa nel web, così il tuo sito non avrà più solo visite, ma anche contatti!