Dove pubblicare nuovi articoli? Su PubblicareArticoli.it

Su PubblicareArticoli.it puoi pubblicare i tuoi articoli gratuitamente, purché siano inediti e mai inferiori a 200 parole.
Perché è importante rispettare questa regola? Perchè fare article marketing su siti scadenti con contenuti brevi e duplicati e con pagine piene di pubblicità, non ti porta alcun beneficio in termini promozionali anzi danneggia l'immagine dei siti che promuovi. I siti di article marketing di qualità sono pochi, mentre le directory piene di spam sono ovunque e anche se ti permettono di pubblicare in pochi secondi e senza contenuti i tuoi link, serviranno a ben poco, ogni bravo SEO lo sa! Su PubblicareArticoli.it vengono pubblicati in home gli ultimi 20 articoli inseriti compatibili con le linee guida del nostro regolamento, questo significa che tutti gli articoli approvati saranno pubblicati per esteso in prima pagina insieme ai vostri link, mentre gli
articoli inferiori a 200 parole o già presenti su altri siti e dunque duplicati, verranno eliminati.

5 Consigli per scrivere un buon Articolo

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Web e Social
Pubblicato 13 Novembre 2018
Visite: 2

L’article marketing è una tecnica Seo molto diffusa negli Stati Uniti che sta prendendo piede anche in Italia, tanto che i siti che permettono l'utilizzo di questa tecnica riescono a contenere migliaia di comunicati ed articoli. L’article marketing è uno strumento web di visibilità molto diffuso per la sua efficacia, sia quando si deve Inserire Azienda su Internet che quando si deve pubblicare un articolo. Per promuovere un sito sia lato Seo, sia in visibilità servono oltre ai contenuti una grande quantità di Backlink sopratutto di qualità e inerenti all'argomento trattato dal sito stesso. Ad esempio un sito per Officine meccaniche trarrà maggior beneficio da Backlink provenienti da siti che trattano lo stesso o argomenti similari (ricambi auto, revisioni auto, tuning, siti di marche automobilistiche,forum di auto, professionisti italiani, ecc...). Un buon articolo di Article Marketing determina il successo di un sito web, che si trasforma nella condivisione e ripubblicazione dell’articolo stesso, con vantaggio dei siti linkati. Un articolo scritto correttamente può offrire quindi benefici sia all'autore, sia al sito che lo ripubblica. Ma vediamo insieme alcuni accorgimenti da seguire quando si ha la necessità di scrivere un buon articolo:

  1. Il Titolo : Rappresenta il primo testo che viene visualizzato e letto dall'utente o dal potenziale cliente, deve quindi da subito attirare l’attenzione. E’ consigliabile inoltre di inserire già nel Titolo stesso la o le parole chiave di interesse, in termini tecnici chiamate Keywords.
  2. Le categorie : Bisogna necessariamente fare attenzione ad assegnare le giuste categorie all'articolo cercando di non sbagliare assegnandone una non congrua o non inerente agli argomenti trattati nel comunicato.
  3. L’articolo : Deve essere almeno di 400 parole inserendo link di approfondimento sulle Keywords di interesse. Non deve essere ripetitivo e non deve annoiare il lettore. Infine ma non meno importante non si deve esagerare con le parole chiavi altrimenti si trasforma in un articolo prettamente pubblicitario e non di pubblica utilità. Se l’articolo è originale e di qualità otterrà il giusto successo, poiché sarà ripubblicato da siti, blog, riviste online. In questo modo il vostro testo, ottimizzato per i motori di ricerca, sarà un’ottima risorsa per chiunque voglia ripubblicarlo e voi otterrete backlink di qualità, poiché provenienti da siti in tema col vostro.
  4. Errore ortografici : Fate sempre attenzione a non pubblicare articoli contenenti errori ortografici dato che potreste ottenere l'effetto contrario, e cioè essere penalizzati dai motori di ricerca. Fate sempre un check ortografico attraverso i numerosi strumenti che si trovano in rete o con lo stesso Word per non incappare nel problema sopraindicato.
  5. Immagini : E’ consigliabile inserire almeno un immagine per ogni orticolo pubblicato. Cercate di scegliere una bella immagine che attiri da subito l'attenzione perchè molto spesso si clicca un articolo più per l'immagine che per lo stesso contenuto che offre. Inserire nell'immagine i giusti attributi Alt, Title ecc... può aumentare ulteriormente la visibilità dell'articolo nel caso in cui un utente effettua una ricerca per immagini sui motori di ricerca.

Concludendo se usato correttamente, ma soprattutto se usato per lo scopo per cui è nato, l’article marketing è un efficace e potente strumento di promozione. Romaweblab | Realizzazione siti web

 

Come togliere l’odore di fumo in casa: rimedi della nonna

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Casa
Pubblicato 15 Ottobre 2018
Visite: 18

Avete da poco detto addio al tabagismo grazie a dei prodotti per smettere di fumare e state cercando delle soluzioni per eliminare l’odore di fumo in casa? Quando si vive in casa con dei fumatori, l’odore di fumo può diventare davvero insopportabile e difficile da mandare via. Tuttavia, esistono dei rimedi casalinghi e molto efficaci per ridare lustro e profumo a tutte le stanze della vostra casa. Ma di quali rimedi stiamo parlando? Ecco qui di seguito alcuni.

1. Usate il bicarbonato

Il bicarbonato è un prodotto molto utilizzato a casa e in cucina poiché assorbe tutti gli odori presenti, anche quelli del frigorifero. Se volete adoperare questo rimedio, basterà prendere un po’ di prodotto e versarlo sui mobili o il divano del vostro salotto. Spazzolate il tutto in modo molto energico e dopo passate l’aspirapolvere al fine di eliminare le polveri ed i residui del bicarbonato. In men che non si dica, il cattivo odore sparirà, lasciando spazio ad un profumo più fresco e leggero.

2. Create un composto di limone, zucchero, bucce d’arancia e aceto

Se volete eliminare in modo definitivo l’odore di fumo, esiste un composto davvero esplosivo ed utilissimo per dire addio all’odore di sigaretta. Prendete delle bucce d’arancia, di limone e un po’ di aceto e versatelo in un contenitore. Fatto ciò, posizionatelo al centro della stanza prescellta in modo da cospargere il luogo con tutti gli odori degli oli essenziali rilasciati. Dopo, prendete un po’ di zucchero ed inseritelo nel posacenere. Le sue proprietà assorbiranno l’odore di fumo e la vostra stanza risulterà molto più profumata.

3. Usate il carbone

Il carbone viene spesso definito come il rimedio della nonna contro il fumo. Le sue proprietà, infatti, sono in grado di assorbire l’odore e al contempo di purificare l’aria. Per usare questo prodotto, prendete un po’ di carbone, versatelo in una ciotola e posizionatela in un angolo della vostra stanza. In men che non si dica, la puzza di fumo sparirà.

4. Spegnete le lampadine della stanza

Questo, più che un rimedio, è una soluzione per la prevenzione. Difatti, il calore della luce cosparge ancora di più il fumo nella stanza e lo rende più intenso. Per questo vi consigliamo di spegnere tutte le lampadine inutili e lasciare che il fumo si disperda da sé.

 

Poltrona Boris: la poltrona da living, Ufficio e Studio

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Arredamenti
Pubblicato 15 Ottobre 2018
Visite: 12

La poltrona è da sempre un simbolo universale di relax e comodità. Tornare a casa dopo una giornata molto intensa e trovare davanti ai propri occhi stanchi un luogo dove potersi rilassare senza ulteriori stress e problemi è qualcosa di straordinario. Non è semplice però trovare una poltrona moderna, comoda e che si adatti al luogo in cui si ha intenzione di posizionarla.

Sono moltissime le poltrone presenti sul mercato oggi ma poche riusciranno a competere con la poltrona Boris di Abitastore. La poltrona Boris, simbolo di contemporaneità, è interamente realizzata in Italia ed è un prodotto di qualità e pregio.

La poltrona contiene, nella sua struttura, quattro cuscini indipendenti rivestiti in tessuto o ecopelle. Storicamente la poltrona è simbolo di relax, legato alla sua funzione essenziale: la comodità. Proprio grazie a questa struttura minimale, la poltrona Boris potrà essere posizionata in qualsiasi luogo della casa: dalla camera da letto alla zona living, dalla cucina alla sala d’attesa. Se abbinata con il divano a due posti Boris, la poltrona darà alla stanza un nuovo senso di modernità che lascerà a bocca aperta gli ospiti.

Lo spazio che potete dedicare alla poltrona Boris di Abitastore non è un problema grazie alle dimensioni contenute che permettono alla poltrona di essere posizionata anche nei luoghi più stretti.

La poltrona Boris si ispira alla Poltrona LC2 Le Corbusier disegnata nel 1929 ed esposta, per la prima volta, nel 1929 al Salon d'automne a Parigi. Questo modello di poltrona lasciò perplessi i visitatori, per il fatto di aver rotto totalmente dagli schemi prestabiliti. Fu infatti una poltrona rivoluzionaria per il concetto e lo spirito del tempo. Le persone, infatti, non erano abituate al concetto del "semplicismo essenziale legato alla funzionalità, e alla forma-funzione", che un pezzo di arredamento, poteva e doveva assolvere ed esprimere.

Ancora oggi l’aurea della Poltrona Boris non si è assopita e continua nelle case e negli uffici di molti di noi. Comodità, relax, modernità e storia sono le parole d’ordine della Poltrona Boris di Abitastore che renderà la stanza un luogo nuovo, elegante e raffinato.

 

Nuovi treni Alta Capacità, FNM e Hitachi Rail Italy firmano Accordo Quadro

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Trasporti
Pubblicato 15 Ottobre 2018
Visite: 14

Durata 8 anni, quantità minima garantita 50 convogli a doppio piano, massima 120 Sottoscritto primo contratto applicativo per 30 treni a quattro casse in arrivo nel 2020 Milano, 12 settembre 2018 – FNM S.p.A. e Hitachi Rail Italy S.p.A. hanno sottoscritto oggi l’Accordo Quadro per la fornitura di treni ad Alta Capacità per il servizio ferroviario regionale. La firma di oggi fa seguito all’aggiudicazione alla stessa Hitachi Rail Italy della gara indetta da FNM lo scorso anno, in base a quanto stabilito dal programma di acquisto di nuovi treni, approvato da Regione Lombardia (delibera n. X/6932 del 24 luglio 2017 e legge regionale "Assestamento al bilancio 2017-2019" n. 22 del 10-08-2017). CONTENUTI ACCORDO QUADRO – L’Accordo Quadro, che ha una durata di 8 anni, prevede la fornitura di convogli ad Alta Capacità, a doppio piano, che saranno destinati alle linee ad alta frequentazione. La quantità minima garantita è di 50 treni: 30 a configurazione corta (4 casse) e 20 a configurazione lunga (5 casse); la quantità massima è di 120. Il prezzo di fornitura è di 7.917.000 euro per il convoglio a configurazione corta e di 9.317.000 euro per il convoglio a configurazione lunga. L’Accordo Quadro prevede anche la possibilità affidare a Hitachi Rail Italy la manutenzione dei convogli per un periodo di 3 anni. PRIMO CONTRATTO APPLICATIVO - Contestualmente alla firma dell’Accordo Quadro, FERROVIENORD, società controllata al 100% da FNM, ha sottoscritto con Hitachi Rail Italy il primo contratto applicativo per 30 convogli a configurazione corta per un importo complessivo di 237.510.000 euro. La consegna dei primi treni è prevista a partire dal ventesimo mese dalla sottoscrizione del contratto. PRINCIPALI CARATTERISTICHE – Si tratta di convogli a doppio piano, bidirezionali, a composizione bloccata, a trazione elettrica 3 kV e potenza distribuita. Questi i principali numeri. Convoglio Corto Convoglio Lungo Lunghezza (metri) 109,6 136,8 Casse 4 5 Posti a sedere 466 598 Posti in piedi 449 575 Porte per fiancata 8 10 Velocità massima (km/h) 160 Toilette 2 TECNOLOGIE E SICUREZZA – Sul fronte tecnologie e sicurezza, da segnalare la presenza di: illuminazione LED, Wi-Fi, prese 220V e USB, sistema informazione a passeggeri, misuratore energia, conta-persone, telecamere laterali e frontali, telediagnostica da remoto, videosorveglianza intelligente con tecnologia “Anomalous Behavior detection”. I convogli saranno inoltre dotati del più moderno e avanzato sistema di sicurezza ERTMS/ETCS che, oltre a garantire elevatissimi standard di sicurezza, permetterà di incrementare la capacità di traffico sulle linee ferroviarie. ACCESSIBILITÀ E BENEFICI AMBIENTALI - L’accessibilità per le persone a mobilità ridotta è resa agevole dalla presenza di pedane mobili che compensano la distanza tra porta e banchina. Quanto ai benefici ambientali, è da sottolineare la riduzione del 30% dei consumi di energia elettrica, la riduzione della rumorosità, il recupero di energia elettrica in frenatura, l’utilizzo di materiali innovativi che permettono la riduzione del peso ed elevati tassi di riutilizzabilità (96%) e biodegradabilità (95%). Presenti anche postazioni per le biciclette e prese elettriche per la ricarica delle e-bike. RINNOVAMENTO FLOTTA - “Il rinnovamento della flotta che stiamo realizzando seguendo le indicazioni di Regione Lombardia – commenta il presidente di FNM Andrea Gibelli - permetterà di offrire un servizio migliore alle centinaia di migliaia di persone che ogni giorno viaggiano sui treni in Lombardia. Sappiamo che la qualità del servizio genera domanda; nostro obiettivo è anche quello di aumentare il numero di persone che scelgono il treno per spostarsi”. “Questo contratto costituisce una grande opportunità per noi perché ci da la possibilità di poter contribuire, con un altro nostro prodotto, al miglioramento della mobilità in Lombardia – dichiara Maurizio Manfellotto, CEO Hitachi Rail Italy. L’innovazione dei nostri nuovi treni regionali garantirà ai passeggeri elevatissimi livelli di affidabilità e confort e all’ambiente un impatto pari a 5 grammi di CO2eq, valore che rende il nostro veicolo il mezzo di trasporto di massa a minor impatto ambientale in Italia”. FNM è il principale Gruppo integrato nel trasporto e nella mobilità in Lombardia. Rappresenta il più importante investitore non statale italiano del settore. FNM S.p.A. è una società per azioni quotata in Borsa dal 1926. L'azionista di maggioranza è Regione Lombardia, che detiene il 57,57% del pacchetto azionario. Controllata al 100% da FNM, FERROVIENORD gestisce in Lombardia 331 km di rete e 124 stazioni dislocate su cinque linee nelle province di Milano, Brescia, Como, Monza e Brianza, Novara e Varese. Accanto all'attività legata alla circolazione dei treni, FERROVIENORD si occupa della manutenzione ordinaria e straordinaria della rete, del suo adeguamento, dell'attivazione di nuovi impianti e dei lavori di potenziamento. Hitachi Rail Italy è la più importante società ferroviaria italiana, da novembre 2015 è passata sotto il controllo di Hitachi Rail Europe. Tra i prodotti di punta di Hitachi Rail Italy si annoverano il nuovo treno ad alta velocità, attualmente in servizio in Italia, l’ETR1000, le innovative metro driverless per le città di Milano, Roma, Taipei, Riyadh, Copenaghen, Honolulu, Salonicco e Lima, le tradizionali metro con conducente per Milano, Fortaleza, Miami e nel prossimo futuro anche quella per Baltimora. Nelle fabbriche italiane dell’azienda, sono attualmente in costruzione i nuovi treni regionali doppiopiano “Rock” per Trenitalia, della piattaforma “Caravaggio”. Altro elemento del profilo di HRI è costituito dal Service inteso come manutenzione, ricambi, componenti e upgrading. Hitachi Rail Italy impiega circa 2.000 dipendenti, suddivisi fra gli stabilimenti di Napoli, Pistoia e Reggio Calabria, Pittsburgh e Miami.

 

Wedding è Firenze è la location preferita per il Matrimonio dagli stranieri

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Turismo
Pubblicato 25 Settembre 2018
Visite: 20

Firenze è la location preferita per il matrimonio dalle coppie straniere, i dati emersi dal settore del wedding in italia non lasciano dubbi.

Sono diversi i fattori che concorrono al raggiungimento di questo ennesimo traguardo della città del giglio, a dire il vero a condividere il successo nel wedding internazionale con Firenze c'è anche il resto della Toscana che nella classifica delle regioni preferite dagli stranieri per il loro matrimonio eguaglia la posizione del capoluogo.

Certo è che sia Firenze che la Toscana hanno beneficiato della loro fama come mete turistiche mondiali tra le più conosciute e apprezzate nel mondo.

La bellezza nell'arte di Firenze e di altre città toscane come Siena e Pisa unita alla bellezza della natura e della campagna toscana hanno rappresentato di per se una carta vincente eccezionale che non poteva che raccogliere unanimi consensi.

A contribuire al successo nel wedding internazionale di Firenze ci sono le fantastiche location che le coppie straniere possono prenotare, sia in città che nei suoi spettacolari dintorni collinari, per celebrare il loro matrimonio.

Palazzi storici, ville rinascimentali e viste spettacolari sui monumenti immortali di Firenze sono tra i motivi principali che hanno portato Firenze in cima alla classifica delle città italiane più scelte dalle coppie per il matrimonio.

Un altro fattore che contribuisce al successo nel wedding internazionale di Firenze sono l'eccellenza e la varietà dei servizi che vengono offerti, la secolare attitudine della città al turismo di alto livello rende naturale anche per quanto riguarda l'organizzazione dei matrimoni un'offerta di servizi tali da non essere seconda a nessun altra città nel mondo.

Tra i servizi essenziali per il wedding c'è sicuramente quello che cura l'organizzazione del ricevimento, i catering matrimoni Firenze al pari della bellezza delle location contribuiscono a rendere l'evento un'esperienza indimenticabile per gli sposi e i loro invitati.

Non c'è da stupirsi che alcuni dei matrimoni più esclusivi di personaggi famosi e personalità di tutto il mondo sono celebrati a Firenze, alcuni di questi sono veri e propri eventi di carattere internazionale tanto da essere menzionati e raccontati sui media internazionali.

Oltre ai matrimoni esclusivi di livello assoluto Firenze offre oggi soluzioni all inclusive di vario livello per il wedding internazionale che seppur non siano economiche per la qualità del catering da matrimonio e la bellezza delle location sono comunque competitive rispetto ad altri luoghi nel mondo.

Il wedding internazionale è una moda che si sta diffondendo anche in italia con prospettive molto interessanti anche per l'indotto che alimenta nel settore del turismo, nonostante Firenze raggiunga già numeri impressionanti per quanto riguarda le presenze di visitatori stranieri il wedding internazionale è considerato un ambito importante in quanto alimenta un turismo di fascia medio alta.

 

Narconon Gabbiano

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Medicina e Salute
Pubblicato 25 Settembre 2018
Visite: 18

Il Narconon Gabbiano, attivo dal 1988, adotta un metodo appositamente studiato per aiutare la persona a liberarsi dalla dipendenza da droga o alcool.

Il percorso di disintossicazione da droga o alcool svolto dal Narconon Gabbiano riconosce nell'uso di queste sostanze una conseguenza ad una ben precisa condizione di disagio, fisico e emotivo, che la persona non riesce a superare.

Per tutta la durata del percorso di recupero, non vengono somministrati farmaci, psicofarmaci o sostitutivi onde evitare che la persona possa ritrovarsi a sviluppare un'altra dipendenza ancora più difficile da sconfiggere.

Il programma di disintossicazione da droga o alcool, infatti, mira a spezzare tutti i legami che impediscono alla persona di uscire definitivamente dalla dipendenza, permettendole così di risolvere tutti gli aspetti implicati nell'uso di droga, sia da un punto di vista fisico che mentale.

Il Narconon Gabbiano adotta un efficace e completo programma di disintossicazione da droga e alcool suddiviso in tre fasi:

  1. Superamento dell'Astinenza
    La prima fase prevede un'assistenza 24 ore su 24 da parte di personale specializzato e l'assunzione di prodotti naturali (vitamine e calmanti a base di calcio e magnesio), sotto controllo medico, che permettono di superare i sintomi, fisici e mentali, dell'astinenza da droga e alcool.

  2. Disintossicazione Fisica
    La seconda fase, prevede un esatto regime di attività fisica, assunzione di vitamine e sudorazione in specifiche saune, sempre sotto stretto controllo medico, che permettono di eliminare dall'organismo tutti i residui di droga, alcool e qualsiasi altra impurità in modo tale da restituire alla persona un corpo pulito e farle ottenere una maggiore lucidità mentale.

  3. Soluzione delle Cause della Dipendenza
    La terza fase, invece, permette alla persona di individuare e risolvere i motivi che sono alla base della dipendenza da droga o alcool in modo tale che ritrovi fiducia in sé stessa e nelle sue capacità. Inoltre grazie a dei corsi specifici basati sull'etica e la responsabilità acquisisce gli strumenti necessari per affrontare e superare le difficoltà che potrebbe incontrare nella vita.

Grazie al metodo utilizzato dal Narconon Gabbiano migliaia di persone sono libere dalla tossicodipendenza e dall'alcolismo e conducono una nuova vita.

Per ulteriori informazioni visita il sito www.narconontop.org oppure chiama il Numero Verde Gratuito 800 178 796 - Attivo 24 ore su 24 - 7 giorni su 7

 

Cerchi lame per le tue presse piegatrici? Ecco come sceglierle

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Industria
Pubblicato 10 Settembre 2018
Visite: 19

La piegatura secondo geometrie e forme precise della lamiera metallica può essere effettuata in modo rapido ed efficiente per mezzo delle presse piegatrici, macchine utensili molto diffuse in ambito industriale. Come per l’appunto si desume dal nome, questi macchinari effettuano la piegatura del laminato metallico piano applicandovi una pressione molto elevata.

Utensili per pressa piegatriceLa lavorazione, nello specifico, avviene in questo modo: la lamiera viene appoggiata su una matrice o stampo, che può essere considerata come la “base” della piegatura; il foglio o la lastra di metallo si trovano frapposti fra di essa e un punzone, che cala imprimendo una deformazione definitiva sul materiale.

Oltre alla piegatura del metallo, le presse piegatrici possono effettuarne anche il taglio; in questo caso, invece di un punzone dai bordi più o meno smussati, viene applicata sulla macchina utensile una lama che presenta un tagliente affilato (o più d’uno). Per mezzo delle notevoli forze generate dalla macchina, la lama penetra all’interno del laminato metallico effettuandone il taglio in modo preciso.

È necessario che le lame usate nelle presse piegatrici siano sempre mantenute in condizioni ottimali di funzionamento, per mezzo di interventi di affilatura periodici, ma facendo un passo a monte occorre innanzitutto scegliere utensili che siano prodotti con materiali ad alta resistenza nei confronti dell’usura e delle sollecitazioni di tipo meccanico: solo così la produzione in serie di componenti di metallo potrà essere rapida, precisa e conforme alle aspettative.

 

Avvocati: come ottenere nuovi assistiti senza l’uso del web

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Lavoro
Pubblicato 10 Settembre 2018
Visite: 27

Come facevano i vecchi avvocati ad ottenere innumerevoli clienti senza il fondamentale ausilio del web? Queste è una delle domande che si pongono le giovani promesse della Giurisprudenza. Attualmente, infatti, la competizione si è fatta molto più efferata soprattutto a causa del web e della grande concorrenza che si muove in Rete. Ebbene, se desiderate diventare o perlomeno aspirare ad essere il miglior avvocato penalista Roma o qualsiasi altra città del nostro Paese, leggete i nostri consigli un po’ più retrò e che non considerano per nulla l’avvento di Internet.

1. Curate i biglietti da visita

Il biglietto da visita ha il compito di far pubblicità ad un professionista, in modo immediato e pratico. Per questa ragione va curato in ogni dettaglio. Scegliete un font elegante e non banale come Arial e Times New Roman. Siate precisi ed esaustivi, inserite tutti i vostri recapiti come numero di telefono, indirizzo fisico, indirizzo email ed anche sito web. Per un prodotto più completo, potete anche inserire il link del vostro sito personale, al fine di dare ai vostri clienti la possibilità di saperne di più su di voi. Scegliete la carta apposita e curatene l’estetica, per un biglietto da visita valido e professionale.

2. Curate la vostra immagine

Chi andrebbe da un avvocato che l’estate si presenta in studio in bermuda e sandali di legno? Probabilmente nessuno. Il legale è una figura autorevole, che si mostra davanti ad altrettante figure che rappresentano la giustizia e lo Stato, per cui non possono trascurare la propria immagine. Vestite sempre in modo elegante curando ogni elemento di voi stessi. Usate sempre giacca e pantaloni se siete uomini ed un tailleur se siete donne. Curate capelli, trucco e barba, al fine di evitare di apparire davvero trasandati.

3. Curate lo studio

Anche lo studio deve essere ordinato, elegante e pulito. D’altronde è il luogo dove accoglierete i vostri clienti, per cui necessita di cure e dettagli. Anche perché, si dà il caso che lo studio legale rappresenta e richiama in tutte le sue forme il carattere dell’avvocato presente: per questo dovrà essere curato in ogni suo particolare. Inserite dei quadri, delle poltrone, dei tavolini qua e là e cercate di renderlo accogliente, rilassante ma al contempo impeccabile.

4. Siate socievoli

Per ottenere nuovi clienti è necessario anche ampliare le proprie conoscenze. Siate il più possibile socievoli con chi vi sta intorno, cercate di parlare con tutti sia che vi troviate ad un bar a prendere un caffè che in un luogo più formale. Solo così riuscirete a farvi conoscere e a sponsorizzare in modo discreto ed efficace la vostra attività.

 

5 alimenti da mangiare per evitare problemi seri ai denti

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Dieta e salute
Pubblicato 24 Agosto 2018
Visite: 33

Avere denti più sani non dipende solo dalla cura che mettiamo nel lavarli ma anche dal cibo che ingeriamo praticamente ogni giorno. Sì perché la bellezza della propria dentatura passa per prima cosa dall’alimentazione. Esistono, infatti, alimenti più o meno indicati in grado di salvaguardare la bianchezza dello smalto e la salute del proprio sorriso. Ebbene, ma quali sono questi cibi che vi faranno letteralmente dire addio al vostro dentista Maglie, Roma e così via? Eccone alcuni.

1. Mandorle

Le mandorle sono un alimento molto utile poiché rafforzano i denti e aiutano a proteggere lo smalto. Questo perché sono ricche di calcio, zinco e potassio, delle sostanze estremamente rinforzanti e perfette se si hanno denti deboli o comunque fin troppo poco sani.

2. Carote

Le carote, oltre ad essere un ortaggio utile per la pelle poiché ricco di betacarotene, può servire anche e soprattutto per mantenere i denti puliti. Non ci credete? Eppure è così. Consumare carote crude aiuta ad aumentare la produzione di saliva e soprattutto ad eliminare le scorie o i residui di cibo presenti tra un dente e l’altro o a ridosso delle gengive.

3. Fragole per lo sbiancamento

Le fragole sono un frutto utile per sbiancare i denti poiché detengono molteplici proprietà astringenti. Per questo motivo sono conosciute come un rimedio della nonna antichissimo e utile per avere denti più bianchi e sani. Vi consigliamo di mangiare le fragole sia dopo un pasto che dopo aver bevuto un caffè, in quanto permettono di eliminare le macchie scure in davvero brevissimo tempo.

4. Cipolle contro le carie

Mangiare le cipolle può non essere piacevole, e lo sappiamo. Tuttavia aiutano seriamente a contrastare la fuoriuscita carie. Il motivo? Le cipolle sono antinfiammatorie, disinfettanti ma soprattutto antibatteriche. Ciò significa che aiutano davvero concretamente a proteggere la salute di un dente, a renderlo più forte e sicuramente molto più sano. Anche se a discapito dell’alito!

5. Mangiate l’uvetta

L’uvetta può essere considerato un ottimo spuntino, soprattutto quando si ha fame di dolci. Questo perché masticando i chicchi di uvetta si è in grado di saziare il proprio senso di fame ingerendo comunque un alimento dolce ma composto da zuccheri prettamente naturali. Tra le altre cose, l’uvetta è un tipo di frutta davvero ricco di proprietà nutritive e sostanze naturali, ideale da consumare anche a colazione o nel momento in cui si intraprendono diete ferree.

 

Difendersi dalle truffe online con l’aiuto del detective privato

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Sicurezza
Pubblicato 24 Agosto 2018
Visite: 34

Fare shopping online è comodo, pratico e veloce; i vantaggi della tecnologia, e della rete in particolare, sono ormai noti ma, se non utilizzato con criterio, il web può diventare una trappola, un luogo insidioso a causa di fenomeni criminali quali truffe online, phishing e furti d'identità. “Secondo l’Eurostat – si legge in un articolo del Corriere della Sera - il 69% degli utenti europei si sente a suo agio con lo shopping online ma la sicurezza negli acquisti è ancora un tema sensibile. La rete può risolvere molti problemi, ma rappresenta anche un rischio anche per i più esperti di shopping con un click. Secondo le stime del Network europeo dei centri di consumo, nel 2014 il 12% degli utenti internet è stato vittima di frodi e l’8% ha subito un furto di identità, una delle frodi più pericolose”.

Cosa fare se si è vittime del cybercrimine?

Denunciare l’accaduto alla polizia postale; comunicare quanto successo alla propria banca e controllare il conto corrente; bloccare conti e cambiare password se si ha anche solo il sospetto di essere vittime di un furto d’identità.

E l’investigatore privato Roma cosa può fare in questi casi?

Per chi è stato vittima di furti d’identità o truffe online, l’agenzia investigativa Roma Argo mette a disposizione un team di esperti, sia tecnici che legali, capaci di individuare i responsabili dell’illecito e raccogliere prove utili in sede giudiziaria. Il team per la cyber-security Argo è in grado di analizzare e bonificare il sistema oggetto dell’attacco e supportare la vittima in tutte le fasi dell’indagine.L'investigatore privato Roma Argo2001New è competente in materia di truffe informatiche e può aiutarti a recuperare il denaro perduto. <<Per saperne di più>>

10 consigli per difendersi dalle truffe online

Ed ecco, infine, 10 consigli per evitare di incappare nella rete dei cybercriminali:

  1. preferire siti ufficiali, certificati o notoriamente affidabili; diffidare di siti che non riportano l’indicazione della partita iva, i dati di contatto del venditore, termini e condizioni per l’acquisto;
  2. verificare che il portale sia dotato del protocollo a tutela dell’utente https e che l’indirizzo non sia scorretto o abbreviato;
  3. verificare l’esistenza di una pagina social network attiva e popolata di recensioni e/o richieste degli utenti;
  4. verificare le foto a corredo del prodotto: diffidare se sono di scarsa qualità ma anche se il testo dell’annuncio è troppo breve, mal scritto e fornisce informazioni poco chiare;
  5. prima dell’acquisto, effettuare una ricerca su un motore di ricerca per individuare eventuali commenti e feedback di utenti insoddisfatti o, peggio, truffati;
  6. diffidare di prezzi del tutto fuori mercato e di offerte eccessivamente convenienti;
  7. per il pagamento, utilizzare carte di credito ricaricabili, prepagate o pagamento al contrassegno;
  8. non fidarsi degli sms o della email che invitano a cliccare su un link e ad inserire password, dati di accesso ad un conto corrente, numero di carta di credito con scopi illegali (cosiddetto phishing);
  9. utilizzare le App ufficiali dei negozi online per completare l’acquisto;
  10. utilizzare software e browser aggiornati e un sistema antivirus a protezione del pc.

Fonti: "Difenditi dalle truffe online" "Guida sicura agli acquisti online della Polizia postale"

 

Investire nell’investigatore: i dubbi delle aziende

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Business
Pubblicato 24 Agosto 2018
Visite: 30

Assenteismo, abuso dei permessi 104, furto in azienda, infedeltà di dipendenti e soci, concorrenza sleale, utilizzo non autorizzato del marchio; sono solo alcune delle circostanze in cui un imprenditore, un manager o un HR possono incappare nei rispettivi ruoli di responsabilità. Come gestire, quindi, queste scomode e complesse situazioni? Se partiamo dal presupposto che ognuno di questi comportamenti genera un danno economico e d’immagine – in molti casi precisamente stimabile - l’azienda può, di contro, tutelarsi investendo in professionalità, con un ritorno – inestimabile in questo caso – in termini di sicurezza e produttività. In che modo? Rivolgendosi ad un team multidisciplinare di esperti, capaci di gestire, affrontare e dare risposte. Ma quali sono i dubbi più frequenti che imprenditori, manager e HR hanno nel chiedere aiuto ad un investigatore privato Roma? Perché far seguire un dipendente o un socio? Le ragioni possono essere diverse. Nel caso del dipendente, perché, ad esempio, il datore di lavoro ha il grave sospetto che si assenti simulando la malattia, oppure abusando delle ore o dei giorni di permesso previsti dalla legge 104/1992 per scopi personali, anziché utilizzarle per prestare assistenza al familiare invalido. In sostanza, perché ha il dubbio che il dipendente stia venendo meno al rapporto fiduciario che è alla base del rapporto lavorativo. Nel caso del socio, per verificare la lealtà e l’affidabilità delle persone con le quali si è avviata un’attività imprenditoriale. E’ legale far seguire un dipendente o un socio? Si, purché l’azienda incarichi un investigatore privato titolare di licenza regolarmente rilasciata dalla Prefettura, come stabilito dal Testo Unico delle Leggi in materia di Pubblica Sicurezza (articolo 134). L'investigatore privato può, infatti, effettuare pedinamenti, anche a mezzo di rilevazioni elettroniche con apparecchiature GPS (secondo quanto previsto dalla recente giurisprudenza). Perché scegliere un’agenzia investigativa multidisciplinare? Nel corso degli anni, il mercato ha subito un’evoluzione dal punto di vista dell’organizzazione e della qualità del lavoro. Un tempo l’investigatore era un factotum, cioè un libero professionista che si occupava di tutto ciò che riguardava un’indagine. Con gli anni si è andato, però, delineando un modo più efficiente ed efficace di fare investigazioni e sono nate società composte da una pluralità di specialisti che operano, invece, in un’ottica multidisciplinare, assicurando competenze tecniche specifiche e sempre aggiornate. Quanto dura, in genere, l’attività investigativa? Il tempo varia a seconda del caso e della sua complessità ma, mediamente, da una a due settimane. Ad un’azienda conviene investire in un’indagine investigativa? Sì, perché il costo dell’indagine è solo una percentuale minima rispetto alle perdite generate dal problema. Facciamo un esempio: l’impatto economico delle assenze dei dipendenti è notevole secondo i dati del Barometro Europeo sull’Assenteismo (indagine realizzata da Ayming, gruppo internazionale di consulenza sulle business performance); un punto percentuale del tasso di assenteismo, dicono le stime, genera un costo che varia dallo 0,3% all’1,87% del totale della retribuzione dei collaboratori. Ma “l’assenteismo – si legge nella ricerca – ha anche dei costi indiretti che riguardano un peggioramento nella qualità del lavoro (che, ove possibile, deve essere svolto da un sostituto), l’interruzione della routine (specie in caso di interdipendenza dei compiti) e l’insoddisfazione da parte di chi deve sostituire un collega assente”. Che prove servono e come è possibile utilizzarle?

  • La tipologia di prove dipende dal tipo di investigazione ma, in ogni caso, a conclusione del lavoro viene redatto un report dettagliato dell’indagine svolta composto dal materiale video/fotografico/audio, dalle prove informatiche, documentali, visure, ecc.. ; tutto il materiale raccolto va a formare il dossier investigativo. Questo ha valore probatorio ed è, quindi, utilizzabile in sede giudiziaria; può, inoltre, essere accompagnato da testimonianze da parte degli stessi investigatori in fase processuale.
  • Secondo l’orientamento giurisprudenziale, il dossier investigativo non ha di per sé valore probatorio dei fatti che vengono narrati. I documenti formati dall’investigatore possono essere qualificati come “scritti provenienti da un terzo” e costituiscono una prova atipica che può, cioè, essere contestata dalla controparte. Ma la giurisprudenza, negli anni, ha ritenuto possibile integrare la prova con la testimonianza orale dello stesso investigatore. In altre parole, quest’ultimo potrà essere chiamato a confermare i fatti che ha visto coi propri occhi, così da avvalorare le dichiarazioni contenute nel report, rendendo “pienamente provati” i fatti documentati.

Cosa succede quando ho le prove?

  • Se, ad esempio, un dipendente si assenta dal lavoro ingiustificatamente o se abusa dei giorni e/o delle ore di permesso previsti dalla legge 104/1992 per scopi personali (anziché utilizzarli interamente per prestare assistenza al familiare invalido), può esser licenziato per giusta causa, senza quindi obbligo da parte del datore di dare congruo preavviso. Infatti, secondo l’art. 2119 del Codice Civile, le parti possano recedere dal contratto di lavoro a tempo indeterminato senza necessità di preavviso qualora si verifichi, appunto, una causa così grave da non consentire la prosecuzione, neanche provvisoria, del rapporto medesimo.
  • In caso di licenziamento per giusta causa, l’azienda rientra del danno economico provocato dal dipendente assenteista o che ha abusato della legge 104. Infine, l’azione portata avanti nei confronti del dipendente/socio infedele rappresenta un deterrente per gli altri dipendenti/soci, potenzialmente coinvolti nelle stesse problematiche.

Perché scegliere l’agenzia investigativa Roma Argo 2001 New?

  • Perché l’agenzia, oltre ad essere regolarmente autorizzata dalla Prefettura di Roma, ha ottenuto importanti certificazioni in materia di Gestione del Sistema di Qualità (ISO 9001) e di Gestione per la Sicurezza delle Informazioni in riferimento alla raccolta dei dati relativi alle attività investigative (ISO 27001);
  • perché è presente sul mercato dal 1989; quasi 30 anni di esperienza e di successi. Punti cardine della politica aziendale sono: la formazione continua di dipendenti e collaboratori, l’aggiornamento costante di soci e dirigenti sulle normative di settore, la selezione del personale tramite test attitudinali e, infine, linvestimento nel campo della ricerca, dello sviluppo e della strumentazione tecnologica;
  • perché L'investigatore privato Roma dell'agenzia investigativa Argo 2001 New dispone di un team di professionisti ed esperti in giurisprudenza, ingegneria informatica per la cyber security, tecnici per le bonifiche ambientali, dottori in psicologia, criminologi, biologi forensi. Si tratta, quindi, di un’agenzia che lavora con un approccio multidisciplinare.

 

Security Park Venezia

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Trasporti
Pubblicato 04 Luglio 2018
Visite: 43

Siamo in prima linea per la sicurezza dei vostri mezzi: infatti il nostro parcheggio è costantemente sorvegliato 24h/24h grazie alla presenza di un guardiano; quindi non c'è nulla di cui preoccuparsi: grazie a Security Park Venezia potrete lasciare la vostra auto senza pensieri!

I clienti di Security Park, parcheggio coperto aeroporto Venezia, possono usufruire dei cospicui servizi messi a loro disposizione come, ad esempio, il check completo a pneumatici e batteria, per avere la garanzia di ripartire in totale sicurezza e serenità, il facchinaggio dei bagagli, il lavaggio auto completo interno/esterno con protezione solare e lucidatura carrozzeria, il servizio di shuttle incluso ventiquattro ore su ventiquattro, l'assistenza all'imbarco: carico e scarico bagagli con possibilità di deposito, informazioni su imbarco e sbarco e pesatura bagagli, assistenza auto con officina meccanica convenzionata in caso di guasti o sinistri e sala d'attesa arredata con tv, divani e angolo caffè con possibilità di utilizzo della rete Wi-Fi.

Security Park è un parcheggio a pochi passi dall'aeroporto Internazionale Marco Polo di Venezia. Il parcheggio offre la possibilità di usufruire sia di parcheggi scoperti sia coperti, la sua posizione ravvicinata all'aeroporto lo rendono la soluzione ideale per chi cerca un parcheggio a pochi passi. In alternativa è possibile usufruire, in maniera totalmente gratuita, del servizio di transfer andata e ritorno, 24h/24h per le varie destinazioni: l'aeroporto stesso, il Porto Marittimo o la stazione ferroviaria di Mestre.

In caso di sinistri o guasti al mezzo siamo vicino ai nostri clienti e li assistiamo prontamente con gonfiaggio gomme e ricarica della batteria, in caso di problemi più gravi interverrà un'officina meccanica di fiducia convenzionata, per assicurare il pieno relax e controllo.

Security Park Venezia dispone di un capannone industriale dove ospita 80 parcheggi coperti, per tenere al coperto la propria auto dalle intemperie, e di un’ampia area asfaltata dove, invece, sono distribuiti i 250 posti scoperti.

Con il suo parcheggio coperto Aeroporto Venezia, Security Park offre ai propri clienti numerosi servizi esclusivi: il comodissimo facchinaggio dei bagagli, il lavaggio del proprio mezzo sia interno che esterno, la protezione solare e la lucidatura della carrozzeria; tutto questo unito alla nostra rapida assistenza in caso di guasti o sinistri con la nostra officina meccanica di fiducia convenzionata.

Durante la sosta, i nostri clienti possono sostare nella comoda sala d’attesa dotata di ogni comfort: divani, TV, angolo caffè, nonchè toilette e deposito bagagli. Inoltre l’intera superficie di Security Park, parcheggio coperto Aeroporto Venezia, è coperta dalla nostra rete Wi-Fi, alla quale è possibile accedere gratuitamente, per non rimanere mai lontani dal proprio lavoro o per sbrigare le ultime pratiche prima del vostro imbarco. Security Park Venezia offre la possibilità di trovare parcheggio a soli 5 minuti dall’aeroporto Internazionale Marco Polo unita a tutto il vantaggio dei prezzi low cost; è inoltre possibile fare su preventivo in tempo reale per sapere prima quanto spenderai e così evitare brutte sorprese al momento del pagamento!

Security Park, parcheggio coperto Aeroporto Venezia, è indice di qualità, di sicurezza e di tranquillità: il nostro parcheggio è costantemente sorvegliato e videosorvegliato giorno e notte, ventiquattro ore su ventiquattro.

Security Park Venezia è affianco dei propri clienti durante tutta la loro sosta e la sua adiacenza all’aeroporto lo rendono l’ideale per chi vuole trovare facilmente e in tutta comodità un posto auto all’aeroporto di Venezia.

 

Accedi o Registrati

Non verranno accettati articoli inferiori a 200 parole, o già pubblicati su altri siti.
Inviando questi dati autorizzi PubblicareArticoli.it al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.

Web Agency Paganelli

Il tuo sito non porta contatti? Il tuo ecommerce non vende? Il tuo blog è poco commentato? Volta pagina! La web agency Paganelli si occupa di realizzazione siti web , marketing mix e comunicazione per far decollare la tua impresa nel web, così il tuo sito non avrà più solo visite, ma anche contatti!