Dove pubblicare nuovi articoli? Su PubblicareArticoli.it

Su PubblicareArticoli.it puoi pubblicare i tuoi articoli gratuitamente, purché siano inediti e mai inferiori a 200 parole.
Perché è importante rispettare questa regola? Perchè fare article marketing su siti scadenti con contenuti brevi e duplicati e con pagine piene di pubblicità, non ti porta alcun beneficio in termini promozionali anzi danneggia l'immagine dei siti che promuovi. I siti di article marketing di qualità sono pochi, mentre le directory piene di spam sono ovunque e anche se ti permettono di pubblicare in pochi secondi e senza contenuti i tuoi link, serviranno a ben poco, ogni bravo SEO lo sa! Su PubblicareArticoli.it vengono pubblicati in home gli ultimi 20 articoli inseriti compatibili con le linee guida del nostro regolamento, questo significa che tutti gli articoli approvati saranno pubblicati per esteso in prima pagina insieme ai vostri link, mentre gli
articoli inferiori a 200 parole o già presenti su altri siti e dunque duplicati, verranno eliminati.

Protezione, funzionalità, efficienza per la tua casa

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Sicurezza
Pubblicato 03 Febbraio 2018
Visite: 31

Antifurti per casa: il bene più prezioso da custodire e difendere

Ci sono tanti, infiniti modi per prendersi cura ed avere premura della propria famiglia e della propria abitazione: dimostrare attenzione, investire del tempo di qualità, apportare migliorìe, fare e realizzare progetti. Ma uno su tutti si rivela essere il gesto d’amore e di interesse: la sicurezza. Tanto dei luoghi, quanto delle persone.

Spesso si tenta di farlo nel migliore dei modi, ma non sempre i risultati ottenuti sono, nel concreto, quelli sperati: portoni blindati e corazzati, persiane blindate, grate antintrusione, palizzate in ferro. Ma i malintenzionati si sono evoluti di pari passo con i metodi escogitati, ed è per questo che l’unico sistema efficace rimane quello che protegge la dimora dall’interno: l’antifurto per casa.

Antifurti per casa: protezione, funzionalità, efficienza

Spesso si tende a pensare che l’esposizione al rischio di furto, aggressione ed effrazione sia direttamente proporzionale al luogo in cui si vive. I fatti, nella relatà, dimostrano che non è così, e che la percentuale di rimanere vittima di uno spiacevole evento è abbastanza trasversale.

Un luogo discosto, magari di campagna o in un piccolo centro, non ha sicuramente la stessa densità abitativa di una metropoli e non ragiona, di conseguenza, su grandi numeri. A rappresentare il fattore rischio, in questo caso, è proprio il fattore isolamento, che facilita ed agevola le malefatte di chi ha cattive intenzione. E rallenta i soccorsi, in caso di necessità.

Di contro, una grande città come Roma, ad esempio, ha sicuramente il vantaggio di essere viva ed attiva in molti orari, anche notturni, ma essendo così fortemente popolata, concentra in se una grande percentuale di malviventi. E questo non è qualcosa di rassicurante.

Gli antifurti per casa hanno il grande potere di prevenire le azioni e le intrusioni, andando a risolvere il problema all’origine, prima ancora che possa tradursi in spiacevole realtà. Le tecnologie sono così evolute e così performative da permettere a chi le utilizza di customizzarle in base alle proprie esigenze, che, a seconda dello stile di vita, della dimora e del nucleo familiare, possono essere diametralmente diverse fra loro.

In interno, in esterno, cablato, senza fili, con possibilità di videosorveglianza da remoto. E ancora, con collegamento a centrale di controllo (privata o delle pubbliche Forze dell’Ordine), con collegamento wireless, con tecnologia 3D, con sensori di rilevamento perimetrali. La gamma di antifurti per casa è così ampia da permettere ad ognuno di trovare quello più giusto per se.

Antifurti per casa, perché prendersi cura è sinonimo di protezione! Sempre!

 

Massaggio sportivo: quali sono le caratteristiche e benefici

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Medicina e Salute
Pubblicato 22 Gennaio 2018
Visite: 56

Il massaggio sportivo è un tipo di trattamento molto utile a chi pratica sport agonistici o meno, in quanto permette di stimolare le terminazioni nervose aumentando il flusso sanguigno. Inoltre, migliora l’umore del paziente e fornisce una serie di benefici ad ogni tipologia di atleta. È importante sottolineare che questa tipologia di massaggi deve essere necessariamente effettuata da dei professionisti del settore. Se avete voglia di imparare voi stessi a praticare questo massaggio, basta cercare la scuola più adatta a voi. C’è un corsi di massaggio a Bari Roma, Milano, organizzato appositamente da esperti in materia per chi ha seriamente voglia di apprendere, Ma quali sono le caratteristiche di questo massaggio sportivo? E i benefici? Scopriamolo in questa guida.

Quali sono le caratteristiche

Il massaggio sportivo, tra le altre cose, è anche un allenamento che viene praticato prima o dopo di una gara agonistica. Effettuando questo tipo di trattamento, si dà tonicità ed elasticità ai muscoli, con lo scopo di ridurre al minimo l’eventuale possibilità di traumi fisici o muscolari durante il match. Se, invece, lo si pratica in un post gara diventa un massaggio defaticante con l’obiettivo di recuperare l’energia spesa da uno sportivo durante la gara.

Come si pratica

Il massaggio sportivo si avvale di una serie di tecniche tra cui la vibrazione, lo sfioramento e la percussione del muscolo. La seduta si effettua attraverso una serie di movimenti muscolari che vengono richiesti all’atleta da parte del massaggiatore. Inoltre vengono utilizzati anche degli oli essenziali che forniscono relax ed una sensazione di piacere e rilassamento al paziente.

Quali sono i benefici del massaggio sportivo

Questo massaggio, oltre ad essere utile prima o dopo un allenamento, può servire anche se si è stati vittima di lesioni muscolari, strappi o problemi ortopedici in genere. I tempi di guarigione sono anche relativamente limitati: attraverso un trattamento intenso di questa tipologia di massaggio si può guarire infatti entro sole 3 settimane. Si consiglia di effettuare questo tipo di massaggio anche a gente poco sportiva, o a chi soffre generalmente di problemi fisici o muscolari.

 

Come arredare una casa usando il nero: 3 consigli

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Arredamenti
Pubblicato 19 Gennaio 2018
Visite: 50

Il nero è da sempre sinonimo di eleganza, ma può valere lo stesso come colore d’arredo? In questo caso è abbastanza difficile non sbagliare: arredare la propria casa utilizzando con disattenzione un colore così particolare come il nero, potrebbe creare uno spiacevole effetto funebre, che poco ha a che fare con lo stile glamour del total black. Ma come arredare una casa usando il nero? Seguite i nostri 3 consigli.

1. Dosatelo con attenzione

Il nero è un colore complesso da utilizzare: va dosato nella giusta misura senza, però, esagerare. L’arredamento in stile black è perfetto per le case dalle stanze grandi e luminose, che permettono di giocare con le tonalità. Inoltre, se volete donare un tocco d’eleganza in più, provate a fare degli abbinamenti particolari. Ad esempio, un unione perfetta potrebbe essere composta da oggetti d’arredo neri con rifiniture in bianco. Ancora più chic è il legame nero-oro: elegante e scintillante.

2. Mura nere

Sono poche le abitazioni che possono vantare delle mura color nero. Questo perché questo colore può essere utilizzato sono in stanze molto grandi, in quanto il rischio di creare un ambiente opprimente è davvero dietro l’angolo. Un’ottima idea può essere quella di dipingere solo alcune pareti della vostra casa, in modo da lasciar respirare tutta l’abitazione. In alcuni casi, si può optare per delle graziose pareti effetto lavagna, utili soprattutto per scrivere appuntamenti o gli impegni in programma. Molto in voga è anche l’utilizzo della carta da parati, chiaramente con effetti a fantasia, che donano non solo eleganza ma anche una certa profondità all’ambiente.

3. Illuminazione

Come immaginerete, l’illuminazione non sarà certamente di colore nero. Optate per delle lampade dalla luce calda, che ricreino un atmosfera accogliente in ogni stanza della vostra casa. La struttura delle lampade può essere anche tinta di nero, se preferite. Per procurarvi questo tipo di oggetti d’arredo, basta semplicemente rivolgersi a dei negozi che si occupano di vendita di lampadari online. Articolo a cura di: https://www.notalilampadari.it/

 

Voglia di un caffè espresso dietro la scrivania: che fare?

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Ufficio
Pubblicato 16 Gennaio 2018
Visite: 59

Tra una telefonata e una mail, una riunione ed un incontro, tra una pratica e l’altra, di corsa, senza sosta, cosa c’è di meglio se non una meritata pausa, anche piccola, ma con un caffè espresso fatto a regola d’arte?! Nulla, non c’è nulla di meglio!

Però magari il bar è lontano; fuori piove e fa troppo freddo; o troppo caldo. Al bancone c’è sempre da attendere; la cassiera è lenta, il tempo è poco, il servizio a domicilio non è efficìente. Eppure la voglia di quel caffè espresso ristoratore rimane. Come fare?

La soluzione è semplice e definitiva: capsule per espresso e macchina da caffè in comodato d’uso all’interno del proprio ufficio!

Il comodato d’uso della macchina da caffè, in questi casi, risulta essere la soluzione perfetta, quasi appositamente disegnata. È una soluzione pratica, di grandissima ottimizzazione economica e soprattutto volta a soddisfare l’esigenza primaria di ogni estimatore di caffè: avere nella propria tazzina l’espresso del bar!

Capsule di caffè: l’espresso sempre disponibile!

Il piacere di un buon caffè espresso è sintetizzato nella praticità di una capsula!

Strepitose miscele di caffè arabico della migliore qualità messe al servizio degli utenti, per favorire la pausa di qualità, momento irrinunciabile di ogni giornata che si rispetti.

Tostatura media, tostatura scura, tostatura forte. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti! Basta scegliere le capsule più affini al proprio gusto e alle proprie esigenze ed iniziare un’esperienza di degustazione senza paragoni.

Le capsule per macchine da caffè in comodato d’uso sono monouso e confezionate singolarmente. È possibile scegliere contenitori e cofanetti in cui riporle, oggetti di design e grande gusto che, oltre ad avere una funzione pratica, risultano essere anche dei graziosi suppellettili ornamentali, che arredano e preservano freschezza e fragranza del prodotto.

Comodato d’uso: quali e quanti vantaggi ci sono?

Ma dal punto di vista economico, quali vantaggi apporta l’uso di una macchina da caffè con capsule? Molteplici, non c’è ombra di dubbio!

Il comodato d’uso è quella particolare formula secondo cui, attraverso la mensile fornitura di cialde e capsule, si ha la possibilità di avere in modalità di noleggio la macchina da caffè. Dettaglio importantissimo, senza nessun costo aggiuntivo.

Sarà possibile scegliere e calibrare la fornitura di capsule a seconda dei propri bisogni in termini di quantità e qualità; tutti i recapiti, relativi a macchina e capsule, vengono effettuati a domicilio tramite corriere e, fondamentale, il servizio di assistenza è completamente gratutito durante tutto il periodo di utilizzo.

E una volta testati convenienza, qualità, e vantaggi delle macchine da caffè, tornare al caffè del distributore sarà solo un lontano, spiacevolissimo ricordo!

 

Antifurto wireless: comodità e funzionalità

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Sicurezza
Pubblicato 15 Gennaio 2018
Visite: 60

Tutto ciò che esente da fili, lacci, prolunghe ed estensioni varie, lo sappiamo bene, ha una marcia in più. In termini di comodità, di maneggevolezza, di funzionamento e di installazione. Ed è proprio l’installazione uno degli aspetti cardine che rende l’antifurto wireless la scelta migliore da adoperare in ambito di sicurezza e protezione. Tutelare con un sistema di allarme ciò che si ama, sia la propria famiglia, la propria abitazione, il proprio luogo di lavoro, rimane assolutamente una imprescindibile priorità. Ma se a questa necessità reale abbiniamo anche la semplicità e il comfort che un antifurto senza fili può dare, allora la scelta è davvero vincente.

Antifurto wireless: come funziona

L’antifurto wireless è un dispositivo posto a protezione di uno specifico ambiente (sia esso interno od esterno) che, in caso di effrazione e introduzione nell’area sorvegliata di persone non autorizzate, attiva un sistema di allarme sonoro ed avverte, attraverso l’impiego di chiamata o SMS, il proprietario o i proprietari. Questo speciale tipo di allarme non necessita di opere murarie e modificazioni strutturali per ciò che riguarda l’installazione, e questo rappresenta, senza ombra di dubbio, un grandissimo vantaggio, sostanzialmente per due motivi. Il primo consiste nel non dover forare muri e pareti, ed è questo un importante goal per tutti coloro che, per ragioni estetiche, non vogliono apportare modifiche al luogo. Il secondo motivo è presto detto: Se si pensa a chi, ad esempio, non è proprietario del luogo da mettere sotto protezione (gestione di esercizi commerciali, case ed appartamenti in affitto), l’antifurto wireless è veramente la soluzione perfetta.

L’intero sistema si basa su una connessione in 3G e viene connesso direttamente al modem telefonico del luogo di installazione. In caso di manimissione della linea telefonica, l’antifurto wireless sarà comunque operativo grazie alla tecnologia GPS a cui si appoggia, che opera da amplificatore, ponte e localizzatore in caso di assenza del 3G.

All’occorrenza, secondo le skills predisposte e a seconda delle preferenze dell’utilizzatore, l’antifurto wireless può lavorare in concomitanza con una centrale delle Forze dell’Ordine o con un istituto di vigilanza privato, enti a cui arriverà immediatamente l’alert in caso di effrazione.

Il sistema antifurto wireless può essere installato dall’utente in prima persona, proprio perché intuitivo, snello e di facile applicabilità.

A seconda dell’esigenza, può essere integrato ad un impianto di videosorveglianza, da gestire attraverso l’utilizzo di smartphone, tablet e pc.

Antifurto wireless: una grande tecnologia alla portata di tutti!

 

Un regalo a tutto benessere per questo Natale 2017

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Tempo libero
Pubblicato 18 Dicembre 2017
Visite: 84

regalo Napoli NataleDevi fare un regalo per questo Natale 2017 e cerchi l'idea giusta? Ecco i pacchetti benessere delle Terme Stufe di Nerone. Sono il regalo di Natale perfetto per qualunque situazione: ad amici e conoscenti e soprattutto a parenti o al proprio partner, fidanzata/o.

A partire da 30 euro a persona si potrà regalare un'esperienza emozionante che fa anche bene! Infatti l'acqua termale delle Terme è ottima sia per la cura di alcune patologie ma anche per chi una giornata vuole staccare la spina dallo stresso quotidiano e dedicarsi alle coccole e al benessere.

I pacchetti benessere delle terme Stufe di Nerone sono no stress, perchè non stressano chi li acquista e non stressano chi li riceve, e vi spieghiamo le ragioni.

I pacchetti benessere sono acquistati on line con carta o bonifico, sempre on line si compila un voucher regalo (ci sono cinque grafiche natalizie tra cui scegliere) si personalizza il voucher con una dedica o un messaggio speciale (a voi la libertà di esprimere tutta la fantasia). Il voucher si può stampare per metterlo sotto l'albero di Natale oppure lo potete "girare" via mail all'interessato.

Invece chi riceve il voucher regalo non avrà il patema delle scadenze: quando vuole lo potrà utilizzare, non scade. Quindi in tutta tranquillità e senza stress si potrà decidere il giorno migliore. 

Sono utilizzabili in qualsiasi giorno, se non ci sono massaggi, non occorre la prenotazione: basta solo equipaggiarsi con il necessario e andare in questa oasi di pace e relax.

Se potete passare dalla sede, è possibile richiedere di confezionare il pacchetto benessere acquistato on line, nel cofanetto regalo di quest'anno, senza costi aggiuntivi.

E allora perchè non regalare tanto benessere e amore questo Natale?

 

La scelta delle scarpe tacco per tacco

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Abbigliamento
Pubblicato 30 Novembre 2017
Visite: 86

Il portamento, lo stile e la figura femminile vanno esaltati con gli accessori, inutile negarlo, ma piuttosto sottolinearlo. Prime fra questi, le calzature, specificatamente le scarpe con il tacco, in tutte le sue forme: piccolo, medio, slanciato, dai più classici ai più estremi. Immancabili nel guardaroba di ogni donna, a ogni modello vi è coordinato l’occasione d’uso e la mise adeguata.

Ecco come scegliere le scarpe, tacco per tacco:

  • I famosissimi Kitten Heels, must di Audrey Hepburn, furono lanciati da Christian Dior negli anni ’50. Ritornato di gran moda nel 2017, questo mini-tacco, la cui altezza massima è di 5 cm, è adatto alle donne dal fisico minuto e sottile.
  • Look consigliato: abbigliamento elegante e raffinato; stile bon-ton, un vestito romantico, e tanto pizzo; un tubino, la cui lunghezza non deve oltrepassare il ginocchio; sono adatti anche per l’ufficio, in quanto possono dare un tocco di femminilità ai rigorosi pantaloni classici. Da evitare l’abbinamento a gonne troppo lunghe e svasate, o troppo corte e aderenti I Kitten Heels dettano un preciso stile, sono il simbolo di sobrietà e di raffinatezza, e non sono ammessi errori.
  •  Gli intramontabili tacchi a spillo, penetrati nel guardaroba di ogni donna dagli anni ’50 e mai più usciti, simbolo indiscusso di sensualità, sono i più usati e conosciuti del pianeta. E’ l’accessorio più amato e odiato dalle donne e venerato dagli uomini. I tacchi a spillo s’identificano dalla forma sottile e affusolata, con un movimento curvilineo, e una base d’appoggio ridottissima, dalla quale s’ispira appunto il nome. Il tacco a spillo nasce in Italia, lo ritroviamo nelle varie forme di décolleté, sandali e stivali, quindi perfettamente adatto a ogni stagione, e, ovviamente, a ogni occasione.
  • Look consigliato: adatti a qualsiasi tipo di gonna, o di abito, a meno che questi, per una questione di buon gusto, non siano troppo corti o aderenti; per il giorno e soprattutto per l’ufficio, vanno abbinati a dei pantaloni a sigaretta e a una camicia dal taglio maschile, e, perché no, anche ad un blazer; con i jeans di tutte le forme, principalmente i modelli a gamba dritta, skynny e strappati, e una giacca o una blusa delle linee femminili. Da evitare gli shorts.
  • Altri modelli di tacchi simili: Il tacco italiano è il tipico tacco delle pin-up anni ’50, molto simile al tacco a spillo, ma con una base più larga che dà maggiore stabilità.
  • Il tacco a stiletto, alto, dritto e sottilissimo, non ha particolari curvature come i primi visti sopra, e può arrivare ad altezze impressionanti, quindi spesso è accompagnato da un plateau sul lato anteriore della calzatura. E’ il mitico tacco 12.
  • Il tacco a cono, di altezza media, ha la forma di cono rovesciato, con l’attaccatura larga alla suola e la base molto sottile. Elegante, ma poco pratico. 80’s style.
  • Il tacco a rocchetto, o a clessidra, tipico dei primi del ‘900, fu rilanciato da Miuccia Prada negli anni ’60. Ha una forma particolare, stretta nel mezzo e larga alla fine, proprio come una clessidra. E’ un tacco originale, di altezza media, dal design ricercato per le più audaci, un po’alla Mary Poppins.
  • Look consigliato: di giorno, si può abbinare a capi prevalentemente femminili e un pochino frou-frou; di sera, massimo fino all’aperitivo, si può azzardare con un tubino che non va oltre il polpaccio; si sposa benissimo con le gonne a ruota e quelle plissettate; e per chi non sa rinunciare ai pantaloni, sono favoriti i modelli stretti e asciutti, anche un po’ corti, che lasciano scoperte le caviglie.
  • Il tacco a coda, o anche detto Luigi XV, molto di tendenza negli anni ’60, all’epoca della “Dolce vita”, è un tacco sagomato, la parte posteriore è assai concava e distante dal tallone, e non supera i 10 cm. decisamente indicato per uno stile retrò; per un gioco con i contrasti, si può abbinare a un abbigliamento minimal.
  • Il tacco cubano ideato per i ballerini sudamericani, è inclinato verso l’interno ed ha una larga base. E’ molto robusto, la sua altezza massima è di 9 cm, ed è considerato la versione più alta di un tacco texano (da cowboy).
  • Look consigliato: modello stivale o tronchetto, può essere usato per l’abbigliamento casual.
  • Il tacco quadrato, introdotto tra gli anni ’60 e ’70, molto in voga anche negli anni ’90, ha appunto una forma squadrata che dona stabilità a qualsiasi altezza. 70’s style.
  • Il tacco a campana ha origine negli anni ’70, si distingue per la sua forma a trapezio con una base ampia, e la sua altezza massima è di 8 cm.
  • Look consigliato: 70’s style.
  • Il tacco a cuneo, chiamato così perché ha una leggera curvatura verso la parte posteriore del piede, fu introdotto e creato da Salvatore Ferragamo intorno agli anni ’30. Il tacco, cui la massima altezza è di 10 cm, si congiunge alla suola diventando un pezzo unico, pertanto influenzerà l’ideazione delle zeppe. Proprio per la sua forma particolare permette di scaricare il peso del corpo sull’intera pianta del piede.
  • Look consigliato: abbigliamento elegante, ideale per la sera, raccomandato per chi non vuol soffrire su altezze vertiginose e scomode.
  • La zeppa è l'intera suola che solleva tutta la scarpa e ne costituisce anche il tacco che può variare in più livelli di altezze e diversi materiali come il sughero, incorda e il legno.
  • Look consigliato: abbigliamento estivo, da uno stile più casual o da spiaggia ad uno più chic; 70’s style.
 

Scopri le 5 cose da fare per ritrovare il tuo benessere fisico e mentale

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Dieta e salute
Pubblicato 30 Novembre 2017
Visite: 94

Quanto spesso ti fermi a pensare se stai bene e se sei in forma?

Tutti noi presi dai ritmi frenetici quotidiani tendiamo a trascurare la cosa più importante: noi stessi!

Eppure, a pensarci bene, non serve poi così tanto per ritrovare il nostro benessere. A volte bastano delle piccole accortezze, semplici attenzioni per ritrovare il nostro equilibrio.

Quali sono queste cose? Presto detto:

1. mangiare bene

Mangiare molta verdure, frutta, proteine nobili e cereali integrali può aiutarci moltissimo sia sotto l'aspetto fisico che emotivo

2. fare attività fisica e avere uno stile di vita sano

Se non sei uno sportivo non devi necessariamente diventarlo, ti basterà avere come obiettivo quello di fare movimento, possibilmente tutti i giorni. Ricordati che camminando anche solo 1 km in più al giorno alla fine dell'anno ne avrai percorsi 365 in più dell'anno precedente.

Ovviamente è importante limitare l'alcol e il fumo.

3. dormire bene e a sufficienza

Il sonno è importantissimo, non solo per il riposo, ma anche per consentire al nostro corpo di rigenerarsi e curarsi.

Dormire bene significa implementare le funzionalità del nostro cervello in termini di memoria, capacità di apprendimento, creatività etc.

4. non mangiare tardi e seguire i nostri ritmi naturali

Mangiare presto aiuta in primo luogo la digestione. Inoltre ci permette di dormire meglio e di più il che rafforza ulteriormente quanto detto a l punto 4.

5. tenere lo stress a bada

Questo è il punto più difficile di tutti, perché spesso non dipende da noi.

Ma possiamo cercare di tenere a bada il livello di stress sia con delle tecniche di respirazione che con il più semplice dei rimedi: il sorriso.

Si perché sorridere, anche se in maniera non spontanea, può aiutare a tenere il livello di cortisolo basso.

In più mangiare bene, fare attività fisica, dormire bene e andare a letto presto sono tutti fattori che contribuiscono a tenere lo stress sotto controllo.

Non ti chiedo riuscire ogni giorno a mettere in pratica tutte e 5 queste regole, ma di provarci un po' più spesso, così da riuscire a ritrovare il tuo benessere fisico e mentale.

Segui il verde...followthegreen

 

Oro Nazista Ritrovato da Sottomarini Britannici nel Mare di Islanda

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Business
Pubblicato 30 Novembre 2017
Visite: 80

Secondo la notizia riportata dal Daily Mail, il carico di oro nazista ritrovato dalla società britannica Advanced Marine Services si aggira sulle quattro tonnellate per un valore di ben cento milioni di dollari.

La considerevole quantità di oro viaggiava nel 1939 sulla nave tedesca Minden che faceva parte della flotta delle SS, sembra che questa fosse stata affondata volontariamente dai tedeschi dopo essere stata individuata dalla marina Britannica che stava per catturarla.

L'ordine dell'affondamento del prezioso carico sembra sia stato dato dagli alti comandi nazisti per evitare che gli alleati entrassero in possesso dell'oro che trasportava, la nave era partita dal Brasile alla volta della Germania e con tutta probabilità serviva per finanziare la guerra scatenata da Hitler.

Secondo il Daily Mail  la società britannica Advanced Marine Services sembra abbia già chiesto l'autorizzazione alle autorità Islandesi per portare l'oro in Inghilterra con lo scopo di indagare a fondo sulla vicenda.

Di certo c'è se il ritrovamento fosse confermato si tratterebbe di una parte del famoso oro nazista di cui si narrano storie leggendarie fin dalla fine della seconda guerra mondiale, il fatto confermerebbe comunque l'importante ruolo che l'America del Sud ha avuto nella strategia nazista prima durante e dopo la seconda guerra mondiale.

Alla fine della guerra sia l'Argentina che il Brasile furono i luoghi che i nazisti in fuga scelsero per  sottrarsi a processi e regolamenti di conti da parte dei vincitori, alcuni di loro sono riusciti a far perdere completamente le proprie tracce mentre altri sono stati catturati molti anni dopo dalla fine della guerra.

Fin dalla fine della seconda guerra mondiale sono stati in molti a mettersi alla ricerca dell' oro nazista, si pensa che i tedeschi durante i primi anni della guerra grazie alle loro conquiste fossero riusciti immense fortune molte delle quali sotto forma di oro.

 

 

LA RIVOLUZIONE DELLA TERMOIDRAULICA CON UN PORTALE DIGITALE DEDICATO

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Casa
Pubblicato 30 Novembre 2017
Visite: 87

Ritrovarsi improvvisamente la casa allagata o la caldaia rotta è un episodio davvero fastidioso che improvvisamente può sconvolgere la tranquillità delle giornate di ognuno di noi. È sufficiente, infatti, la rottura di una tubatura dell'acqua o del riscaldamento o uno scarico otturato per trovarsi a dover fronteggiare un grosso inconveniente.

Come rimediare? Una corretta manutenzione diventa sicuramente un fattore fondamentale per la nostra casa, aver cura dell'impianto idraulico non è affatto una banalità ed è, anzi, un'azione da ripetere a ciclo costante. Bastano davvero poche semplici accortezze per limitare danni di questo genere, vediamone alcune:

Evitare di mettere in funzione lavatrice o lavastoviglie quando si è fuori casa: un improvviso guasto potrebbe causare danni seriamente irreparabili

Inserire dei filtri negli scarichi di doccia, lavandino, lavabo ed evitare di buttare sostanze che potrebbe otturare gli scarichi: questa è una della cause più comuni di otturazione e conseguente allagamento

Sbloccare immediatamente eventuali scarichi ostruiti: è necessario risolvere in tempi davvero brevi il danno per non incorrere in conseguenze maggiori

Gettare nel wc solo sostanze biodegrabili: queste defluiranno tranquillamente attraverso le tubature ed eviteranno di ostruire il passaggio dell'acqua

Chiudere acqua e gas in caso di assenze prolungate dalla propria abitazione: è molto importante sospendere l'erogazione dell'acqua e del gas in caso di lunghi viaggi. Quest'azione potrebbe risultare fondamentale nel caso di rotture di tubazioni improvvise

Sono necessari questi piccoli accorgimenti per evitare spese improvvise e soprattutto folli che potrebbero aumentare notevolmente a causa di motivi, a monte, ben più gravi, per esempio, un cattivo funzionamento della caldaia potrebbe derivare dall'impianto elettrico non funzionante, dalla mancanza di gas o da un eccessivo accumulo di calcare.

È bene quindi analizzare prima da dove potrebbe derivare il problema: verificare il funzionamento dell'impianto elettrico, la corretta erogazione dell'acqua, un corretto valore di pressione sono delle azioni basilari da fare che possiamo catalogare tra le verifiche fai-da-te. Per tutto il resto è necessario fare affidamento ad un servizio di pronto intervento idraulico.

 Nella città di Torino, ad esempio, è attiva la piattaforma Desivero, il primo portale digitale multiservizio che fornisce servizi di installazione, riparazione, manutenzione termoidraulica. Inoltre, Desivero garantisce un efficiente servizio di pronto intervento idraulico che, grazie ad un team di tecnici specializzati è attivo 24 ore su 24 (previo accordo orario tra tecnico e cliente).

Davvero una rivoluzione nel settore della termoidraulica, dove, in questo caso, il cliente conosce in anticipo i termini e i costi del servizio: tutto avviene, infatti, in ambito digitale, i pagamenti sono effettuati online, non ci sono trasferimenti di denaro in contante e il servizio è garantito in 30 minuti. Per poter accedere alla richiesta d'intervento l'utente dovrà compilare un breve form online che permetterà alla piattaforma di rilevare i dati e assegnare il compito al team più idoneo. 

Con questo metodo innovativo e digitale sono assicurate facilità (il sito è davvero user-friendly e accessibile da tutti i dispositivi) e convenienza, oltre a rapidità ed efficienza che contribuiscono a porre sempre al centro le esigenze del cliente.

 

Quante e quali rose regalare per un compleanno?

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Prodotti naturali
Pubblicato 29 Novembre 2017
Visite: 111

Quante rose regalare in occasione di un compleanno? Ecco cosa dicono il galateo e il linguaggio dei fiori sulla questione.

Che sia un’amica, un parente o la propria partner, spedire fiori per compleanno è uno dei gesti più nobili e apprezzati, anche se talvolta può portare a facili incomprensioni. Se siete intenzionati a regalare un colorato bouquet o una pianta, occorre sapere che fiori hanno un vero e proprio linguaggio simbolico, con il quale si possono comunicare emozioni o sentimenti a seconda del numero, del colore e della specie regalata. Le rose, ad esempio, sono il fiore più emblematico da questo punto di vista. Esse sono presenti in natura nelle più svariate tonalità di colore, ognuno dei quali rappresenta un sentimento diverso. Ecco alcuni consigli per evitare strafalcioni ed essere impeccabile, nel rispetto del galateo e del linguaggio dei fiori.

Quante rose regalare?

Secondo il galateo dei fiori, le rose da regalare ad una donna devono essere sempre in numero pari. In caso di un compleanno però, è possibile fare alcune eccezioni. Fino ai 18 anni di età infatti, è consuetudine offrire in dono tante rose quanti sono gli anni compiuti dalla festeggiata. Superati i 18, invece, è opportuno evitare fare riferimenti diretti all’età, ma calcolare il numero giusto ragionando per multipli di dodici.

Quali rose regalare?

Nella scelta delle rose da regalare, uno dei fattori da tenere in considerazione è il colore del fiore. Secondo il galateo il rosso è il colore simbolo di amore e passionalità, evitate dunque di scegliere questa tonalità se non siete il partner della festeggiata. In caso di rapporto di parentela, amicizia o conoscenza è preferibile optare per le rose bianche o rosa, simbolo di purezza e castità. Altri colori che possono andar bene sono il blu e l’arancione, il primo è indicato per una relazione nata da poco tempo, il secondo invece è simbolo di passione e coinvolgimento. Da evitare assolutamente le rose gialle, che simboleggiano gelosia, o nella peggiore delle ipotesi tradimento e mancanza di fiducia.

 

Uomini vs donne: il modo diverso di vivere la stanza da bagno

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Casa
Pubblicato 21 Novembre 2017
Visite: 91

Come vivono gli italiani la stanza da bagno?

Un recente sondaggio svolto da Desivero, la prima piattaforma multi-servizio digitale di pronto intervento idraulico a Torino, rivela come, nel tempo, la stanza da bagno sia diventato un ambiente davvero vissuto all'interno delle case degli italiani e i risultati sono davvero stupefacenti!

Lo sapevate ad esempio che, il bagno, è la parte della casa preferita da uomini e donne?

Senza dubbio, infatti, uomini e donne considerano il bagno come il luogo della casa in cui rilassarsi maggiormente per dedicare tempo a sé stessi e al loro benessere. Dalla doccia al momento della barba, gli uomini, per esempio, amano ascoltare la radio. Per le donne, invece, è la piastra per i capelli l'oggetto fondamentale: nonostante i risultati della survey rivelino come gli uomini prestino sempre più cura al loro aspetto, sono ancora le donne le più attente alla cura dell'aspetto fisico.

Bagno del presente e bagno del futuro

Il bagno, oggi, è sempre più social! Gli italiani ammettono di passare molto tempo in compagnia dello smartphone all'interno del bagno della loro casa. Gli uomini vorrebbero, nel prossimo futuro, un bagno innovativo e digitale mentre le donne vorrebbero introdurre un sistema di autopulizia che renda il bagno brillante senza alcuna fatica.

Ma chi trascorre più tempo all'interno del bagno?

Dalla survey svolta da Desivero pare che siano vincitrici le donne: un'ora al giorno, in media, è il tempo trascorso in bagno dalla quota rosa della casa. Per gli uomini bastano invece soltanto quindici minuti.

Guasto idraulico: come ci si comporta in caso di imprevisto?

Di fronte a un’emergenza idraulica uomini e donne si comportano in maniera differente: per affrontare un imprevisto di questo genere, secondo il sondaggio, è l'uomo a rivolgersi ad un servizio di pronto intervento idraulico di fiducia mentre la donna, generalmente, si affida volentieri a professionisti ricercati sul web.

 

È molto simile, invece, la soglia di attenzione ai consumi: uomini e donne sono attenti a evitare inutili sprechi compiendo piccoli gesti quotidiani come usare il pulsante più piccolo dello sciacquone o la chiusura dei rubinetti quando ci si lava i denti.

 

Accedi o Registrati

Non verranno accettati articoli inferiori a 200 parole, o già pubblicati su altri siti.
Inviando questi dati autorizzi PubblicareArticoli.it al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.

Web Agency Paganelli

Il tuo sito non porta contatti? Il tuo ecommerce non vende? Il tuo blog è poco commentato? Volta pagina! La web agency Paganelli si occupa di realizzazione siti web , marketing mix e comunicazione per far decollare la tua impresa nel web, così il tuo sito non avrà più solo visite, ma anche contatti!