Dove pubblicare nuovi articoli? Su PubblicareArticoli.it

Su PubblicareArticoli.it puoi pubblicare i tuoi articoli gratuitamente, purché siano inediti e mai inferiori a 200 parole.
Perché è importante rispettare questa regola? Perchè fare article marketing su siti scadenti con contenuti brevi e duplicati e con pagine piene di pubblicità, non ti porta alcun beneficio in termini promozionali anzi danneggia l'immagine dei siti che promuovi. I siti di article marketing di qualità sono pochi, mentre le directory piene di spam sono ovunque e anche se ti permettono di pubblicare in pochi secondi e senza contenuti i tuoi link, serviranno a ben poco, ogni bravo SEO lo sa! Su PubblicareArticoli.it vengono pubblicati in home gli ultimi 20 articoli inseriti compatibili con le linee guida del nostro regolamento, questo significa che tutti gli articoli approvati saranno pubblicati per esteso in prima pagina insieme ai vostri link, mentre gli
articoli inferiori a 200 parole o già presenti su altri siti e dunque duplicati, verranno eliminati.

Monitoraggio del freddo per i vaccini

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Trasporti
Pubblicato 25 Maggio 2016
Visite: 3

Il monitoraggio del freddo è uno degli aspetti principali per garantire l’efficacia di medicinali fondamentali come i vaccini.

Lo stoccaggio dei vaccini è un pratica tanto importante quanto complessa, vista la diversità di caratteristiche che essi presentato. Infatti, mentre la maggior parte dei vaccini necessita di una temperatura tra i 2 e gli 8 gradi, il vaccino per la varicella e quello LAIV devono essere tenuti a circa -15°: ciò rende molto complicata l’operazione di conservazione, con il rischio che l’efficacia dei farmaci venga compromessa.

Questa situazione ha portato molte aziende che offrono soluzioni di trasporto e stoccaggio a munirsi di ambienti combinati che offrono sia la possibilità di raffreddamento che quella di refrigerazione. Questi impianti hanno bisogno di una particolare attenzione, visto che creano differenti zone di temperatura all’interno della stessa unità. Diventa perciò fondamentale poter effettuare un corretto monitoraggio del freddo, in modo da impedire che le due si influenzino a vicenda. Ecco alcuni aspetti chiave per questo processo:

Posizione del rilevatore di temperatura

Per ottenere risultati corretti, dovrebbe essere posizionato un registratore di temperatura per ogni zona, possibilmente vicino ai vaccini, in modo da sapere in maniera quanto più precisa possibile qual è il livello al quale essi sono sottoposti. Inoltre, controllare i dati almeno 2 volte al giorno è fondamentale per avere un quadro chiaro della situazione termica: i momenti migliori sono all’inizio della giornata e verso la sera. Questa pratica è legata ad un altro aspetto molto importante, ossia il posizionamento dei singoli vaccini all’interno dell’ambiente refrigerato: tale disposizione va pensata attentamente, sia quando si maneggiano prodotti con termosensibilità differenti, sia quando si ha in consegna un solo tipo di vaccino.

Organizzazione dei dati raccolti

Il modo più efficace per avere dei dati chiari e utili sulla temperatura di un ambiente è organizzarli in maniera corretta: la prassi consigliata prevede che la lettura dei dati venga effettuata da una sola persona e che le informazioni raccolte siano revisionate almeno una volta a settimana. Questo personale deve anche essere informato sulle corrette modalità di conservazione dei diversi vaccini (posizione all’interno delle celle, temperatura ottimale, durata dello stoccaggio) e sulle azioni da intraprendere in caso di emergenza, in modo che, qualora dovesse esservi un’anomalia, sia possibile agire il più in fretta possibile per riportare le cose in ordine.

Scelta del tipo di termometro

I dispositivi per il rilevamento della temperatura possono essere di parecchi tipi e con svariate funzioni e starà quindi a chi si occupa dello stoccaggio scegliere quale modello è in grado di soddisfare maggiormente le esigenze legate al proprio tipo di impianto. A seconda di quanto è complesso il tipo di conservazione, è possibile scegliere tra modelli che offrono una registrazione continua, ad intervalli regolari o con la possibilità di monitorare solo temperature minime e massime. L’importante, per ogni tipo di rilevatore considerato, è che esso venga calibrato correttamente da enti appositi, sia al primo utilizzo, sia con frequenza fissa, così da assicurarsi che i parametri siano sempre corretti.

Per procurarsi la giusta strumentazione e per ricevere consigli e consulenze sulle giuste modalità di conservazione e lettura dei dati, spesso è consigliabile affidarsi a chi offre servizi specializzati per monitoraggio del freddo: le aziende specializzate in questo ambito mettono infatti a disposizione, oltre alla tecnologia necessaria, anche indicazioni su come ottimizzare i propri ambienti di conservazione ed

 

Come aprire un negozio di abbigliamento: 3 consigli utili

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Abbigliamento
Pubblicato 24 Maggio 2016
Visite: 7

L’abbigliamento è uno dei settori che in Italia, assieme alla ristorazione, gode ancora di buona salute e suscita ancora molto fascino in chi decide di avviare una carriera in questo ambito.

Aprire un negozio di abbigliamento non è un’impresa semplice: tante cose a cui pensare e molte incombenze da affrontare. In questo articolo vogliamo darti qualche consiglio utile se hai deciso di buttarti nell’imprenditoria e di avviare un negozio di moda.

Trova la giusta location

Per un negozio di abbigliamento la location assume un’importanza primaria: è fondamentale cercare di collocarsi il più possibile vicino al luogo in cui i consumatori si trovano. Valuta quindi se il fondo che hai scelto è ben collegato, se c’è possibilità di parcheggio, se le vetrine sono ben visibili… questi aspetti si rileveranno imprescindibili per il successo del tuo negozio.

Scegli il fornitore più adatto

Che tu decida di vendere abbigliamento moda uomo, donna o bambino, la scelta del fornitore a cui affidarsi sta alla base della buona riuscita del progetto. Tra te e il grossista deve crearsi un rapporto di fiducia duraturo nel tempo. Oggi il mercato propone tante alternative e forse una delle più veloci ed economiche è l’ingrosso di abbigliamento online. Comodamente da casa tua potrai scegliere il tuo assortimento e riceverlo direttamente in negozio, risparmiando così il costo della trasferta.

Controlla le possibilità di finanziamento

Per l’apertura di nuove attività commerciali e di start up ci sono molti incentivi a disposizione, per questo è bene monitorare quello che lo Stato, le Regioni e le amministrazioni propongono. Alcuni dei finanziamenti in vigore sono addirittura a fondo perduto, quindi senza obbligo di restituzione, altri invece hanno tassi agevolati. Una menzione a parte meritano i finanziamenti rivolti all’imprenditoria femminile; per incentivare le donne ad avviare una carriera in proprio, Stato e Regioni sono propensi all’erogazione di contributi ad hoc.

 

L’agenzia SEO Zenzero Comunicazione ti affianca nei tuoi progetti di business

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Sviluppo siti web
Pubblicato 18 Maggio 2016
Visite: 26

Per poter avere il successo di business sperato, non solo online ma anche offline, un’azienda deve avvalersi di un sito su internet; ma a sua volta il sito, per avere la meglio sulla concorrenza e conquistare le prime, ambite posizioni fra i risultati di Google (o di altri motori di ricerca) deve poter contare su adeguate strategie SEO.

Scritta Zenzero Comunicazione
La SEO (Search Engine Optimization) è una complessa e articolata attività che ha come obiettivo l’ottimizzazione del sito nei confronti di ciò che i motori di ricerca considerano “di valore” e che, quindi, tendono a privilegiare nelle loro SERP.


Di recente si è sentito molto parlare di come la SEO sia cambiata drasticamente rispetto al passato: per questo motivo molti hanno addirittura azzardato l’annuncio della sua morte, ma in realtà la SEO è più viva che mai – solo che occorre abbracciare il cambiamento, altrimenti ogni sforzo sarà vano.


Ed è proprio il costante aggiornamento in materia di tecniche e strategie di ottimizzazione per i motori di ricerca che contraddistingue l’operato di Zenzero Comunicazione, agenzia SEO con sede a Parma ma a disposizione di clienti di tutta Italia.


Zenzero Comunicazione, che da poco ha rinnovato il suo sito web, è un partner autorevole per l’ottimizzazione e il posizionamento dei siti web che vanta al suo attivo clienti del calibro di Bormioli Rocco, Grandform, Foodelux e molte altre aziende di spicco del panorama italiano.

 

L’affitto più conveniente di appartamenti per studenti a Parma

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Casa
Pubblicato 16 Maggio 2016
Visite: 25


Per i giovani universitari fuorisede che devono trovare un appartamento nella città presso il cui ateneo sono iscritti la ricerca non è affatto cosa semplice, e in questo Parma non fa eccezione. Occorre infatti stare attenti alle “fregature”, purtroppo all’ordine del giorno o quasi: un caso comune è ad esempio quello che riguarda gli alloggi sovraffollati o con riscaldamento o elettrodomestici obsoleti, senza poi dimenticare la piaga dei contratti d’affitto non a norma.

Soggiorno delle Residenze del Campus
Nella città ducale, il cui ateneo è frequentato da migliaia di studenti, esiste però una pratica e conveniente soluzione ai problemi di alloggio degli studenti. Stiamo parlando delle Residenze del Campus, strutture costruite in anni recenti e situate alle porte del campus universitario, al cui interno sono presenti numerosi appartamenti da 50, 64 e 72 mq.


Queste soluzioni abitative sono pensate e progettate per accogliere due studenti: il numero ideale per garantire la tranquillità del riposo e la proficuità dello studio. A seconda della metratura gli inquilini saranno alloggiati in camera doppia o in due comode singole, mentre caratteristiche comuni a tutti gli appartamenti sono bagno privato, teleriscaldamento, lavatrice e aria condizionata.


Anche la sicurezza è di casa alle Residenze del Campus: gli accessi a questi appartamenti in affitto per gli studenti di Parma sono controllati. E che dire infine della comodità? Chi frequenta le lezioni al campus potrà raggiungere la propria sede didattica in pochissimi minuti, a piedi oppure in bicicletta! Scopri i vantaggi del soggiorno studentesco alle Residenze del Campus contattando subito lo 0521 208959.

 

Vasta gamma di orologi industriali da Mino Carpanini srl

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Business
Pubblicato 16 Maggio 2016
Visite: 27

Il famoso modo di dire «Il tempo è denaro» non è solamente un’espressione comune nel linguaggio, e nemmeno un concetto astratto a cui si riferisce quando si parla di efficienza produttiva. Tutt’altro: questo è un vero e proprio imperativo per le aziende per le quali la massimizzazione dell’efficienza – e, con essa, la riduzione dei costi – rappresenta una priorità.

Logo Mino Carpanini
Un’applicazione pratica del concetto è il conteggiare con precisione il numero di ore lavorative dei dipendenti, ma anche l’attività di riportare su bolle e diversi altri tipi di documenti l’ora di creazione, senza dimenticare le attività di protocollazione o la gestione di pass e permessi, solo per citare alcuni dei tanti ambiti in cui le tempistiche giocano un ruolo cruciale.


Alla luce della concretezza delle esigenze aziendali, Mino Carpanini risponde con un approccio altrettanto concreto: la fornitura professionale dei migliori orologi industriali a marchio Solari Udine, dotati di tecnologie all’avanguardia e ideali anche per l’utilizzo nelle situazioni più complesse.


Fra i modelli disponibili nel catalogo Mino Carpanini ricordiamo TEMPOR 3120, MEMOR 3815 e TIMP, dispositivi di notevole efficienza e apprezzati per la loro flessibilità e versatilità. Per conoscere nel dettaglio le caratteristiche tecniche di questi orologi professionali Solari Udine, di cui Mino Carpanini srl è rivenditore ufficiale per Parma e province limitrofe, basterà consultare la sezione “orologi di controllo” del sito web minocarpanini.it.

 

Tatuaggi di riconoscimento per gli animali

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Altro
Pubblicato 11 Maggio 2016
Visite: 28

I fornitori di attrezzature per tatuatori sono sempre alla ricerca di nuovi modi per commercializzare i loro prodotti. Per decenni hanno modificato le macchine per tatuaggi, trasformandole in marcatori per animali da allevamento. Esse erano vendute ai veterinari, ai laboratori medici e ai proprietari dei cavalli da corsa.

La marcatura degli animali risale al 2.000 a. C., quando gli egizi marcavano il loro bestiame per indicarne la proprietà, che veniva registrata nei documenti, ed evitare così i furti. Quando gli esploratori spagnoli portarono il primo bestiame in Nord America nel XVI secolo, l'uso della marcatura per il riconoscimento dei bovini si diffuse ovunque. Di solito, si tatuavano le iniziali dei proprietari o il nome della fattoria.

I bovini non erano gli unici animali della fattoria ad essere contrassegnati. Quando gli eserciti viaggiavano a cavallo, i militari dipingevano un numero di identificazione sotto gli zoccoli dell'animale. In seguito, i numeri e le lettere di identificazione venivano tatuati sulle labbra del cavallo.

Cani, gatti, tacchini, ratti, conigli, volpi, pesci, scimmie e alligatori sono solo alcuni degli animali che venivano tatuati per essere identificati. Prima dell'arrivo dei moderni microchip, era molto comune tatuare anche i cani. I loro padroni avevano un registro con tutti i loro numeri di identificazione, grazie ai quali fu possibile trovare gli animali domestici che si erano smarriti. I tatuaggi venivano realizzati sui cani castrati, mentre non erano ancora coscienti.

Questo tipo di tatuaggio conteneva informazioni relative al luogo di provenienza, all'età, al peso e alle condizioni di salute dell'animale. In molti paesi, come in Australia, si tatuavano dei simboli sulle orecchie dei cani o dei gatti.

Oltre a marcare gli animali domestici per identificarli, alcuni padroni ricorrevano al tatuaggio con uno scopo puramente estetico. Il cane di Lyle Tuttle, un famoso tatuatore americano, aveva un cuore con la parola mamma tatuato sulla coscia interna e Milton Zeis, nel 1950, aveva tatuato sulla pancia della sua scimmia Jenifer il disegno di un'ancora e di una nave.

Oggi, il tatuaggio utilizzato per il riconoscimento degli animali è stato sostituito dai microchip, che sono più affidabili: infatti, i tatuaggi tendono a sbiadirsi, rendendo illeggibile il numero di identificazione, e possono avere effetti collaterali, come un'infezione della pelle. Inoltre, non esiste un controllo nazionale o internazionale che impedisca la duplicazione dei tatuaggi usati per l'identificazione. Per evitare ciò, si può ricorrere ad un codice alfanumerico, che deve essere registrato in un database.

attrezzature-tatuatori

 

Accedi o Registrati

Non verranno accettati articoli inferiori a 200 parole, o già pubblicati su altri siti.
Inviando questi dati autorizzi PubblicareArticoli.it al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.

Web Agency Paganelli

Il tuo sito non porta contatti? Il tuo ecommerce non vende? Il tuo blog è poco commentato? Volta pagina! La web agency Paganelli si occupa di realizzazione siti web , marketing mix e comunicazione per far decollare la tua impresa nel web, così il tuo sito non avrà più solo visite, ma anche contatti!